Comitato sisma del centro Italia: avviati i progetti

Venerdì 17 Maggio 2019
LA SOLIDARIETÀ
ASCOLI A quasi tre anni dal sisma e dall'iniziativa di solidarietà promossa da Confindustria, Cgil, Cisl e Uil e a conclusione del primo anno di attività del Comitato sisma centro Italia, si fanno i primi bilanci sui progetti finanziati ed ora in fase di realizzazione con un impatto sul territorio già positivo in termini di rilancio delle attività produttive, dell'occupazione e del miglioramento della qualità della vita delle persone. L'iniziativa di solidarietà, promossa da Confindustria, Cgil, Cisl e Uil per tutte le popolazioni del centro Italia colpite dagli eventi sismici del 2016, ha raccolto 6,9 milioni di euro ed ha permesso di finanziare 104 progetti in 63 Comuni del Cratere (11 nel Lazio, 16 in Umbria, 61 nelle Marche, 16 in Abruzzo). I progetti ancora in fase di sviluppo e che hanno ricevuto 5,2 milioni di euro hanno già creato, in termini di risvolti occupazionali, 372 nuovi posti di lavoro e ne hanno consolidati 1644. Proprio per rendere più efficace, in particolare, la propria azione nel territorio dell'alta valle del Tronto e del Fluvione, il Comitato sisma centro Italia ha attivato un coordinamento di istituzioni locali, associazioni ed attività imprenditoriali di cui fanno parte i Comuni di Arquata del Tronto, Acquasanta Terme, Roccafluvione, Force, l'Unione Montana del Tronto e Valfluvione, le associazioni Arquata Potest, Pescara del Tronto 24/08/2016 Onlus, Laboratorio della Speranza, Terra Vita, Monte Vector, Villa Cagnano, Cooperativa di Comunità Ceresa, Club Alpino Italiano sezione di Ascoli Piceno ed il Consorzio di Cooperative Sociali Il Picchio. Tale strategia di intervento sta perseguendo la finalità di attivare micro-progettualità diffuse a sostegno di realtà sociali che vivono gli effetti disgregativi del post-sisma e supportare l'avvio di attività imprenditoriali tra i più giovani. Quindi, un'azione capillare a livello di socializzazione nelle aree colpite e di supporto per la creazione di nuove attività per le fasce giovanili della popolazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA