Amianto e rischio di crolli Stop a San Pietro in Castello

GLI OSTACOLIASCOLI Rischio di crolli e l'immancabile presenza di amianto: questi gli ostacoli che ora complicano i lavori per l'ampliamento del parcheggio di San Pietro in Castello. Con due ulteriori interventi che l'Arengo ora dovrà avviare prima di sbloccare il cantiere vero e proprio che per settembre dovrebbe portare quasi al raddoppio degli stalli disponibili, dai 50 attuali ad oltre 80. Posti auto che saranno poi utilizzabili sia dai residenti del centro che da tutti gli altri automobilisti, dietro pagamento del ticket. E se per...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Gioved├Č 14 Giugno 2018, 05:04 - Ultimo aggiornamento: 05:04


á