Test rapidi in farmacia Superati i 300mila

Venerdì 21 Gennaio 2022

ANCONA No al tampone fai-da te che non garantisce la tracciabilità. Lo afferma Andrea Avitabile, presidente di Federfarma Marche, che sottolinea come per entrare in farmacia non occorra il green pass. Dall'inizio della pandemia la rete delle farmacie marchigiane sta svolgendo, senza sosta, un lavoro di fondamentale importanza per la salvaguardia della salute pubblica assumendo un ruolo sempre più importante nel sistema sanitario. I dati preliminari del mese di dicembre ci dicono che nelle circa 450 farmacie marchigiane sono stati eseguiti almeno 300mila tamponi rapidi. Un numero fortemente sottostimato che potrebbe addirittura triplicare con il conteggio definitivo. Relativamente ai vaccini, nella seconda metà del 2021, le farmacie hanno effettuato oltre 92mila vaccinazioni (conteggiando prima, seconda e terza dose), recuperando anche molti soggetti a rischio che non si erano vaccinati. Nel dettaglio, nella fascia di età 50-69 anni si sono vaccinati in farmacia più di 30mila marchigiani mentre oltre 18mila sono stati gli over 70. Il ruolo e la funzione svolta dalle farmacie marchigiane in questi mesi di continua emergenza è stato riconosciuto anche dall'Osservatorio Epidemiologico della Regione Marche. «Alle richieste imposte dall'emergenza, le farmacie devono affiancare le loro abituali attività con risposte, suggerimenti e la distribuzione di farmaci al cittadino» ricorda Avitabile, mentre Marco Meconi, delegato dei farmacisti rurali, ha osservato come sia stato rinnovato per i prossimi anni l'accordo per distribuire nelle farmacie marchigiane i farmaci ospedalieri per facilitare i pazienti più distanti dagli ospedali.
mas. vi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA