Strade groviera Il colpo di grazia dalla tempesta

Mercoledì 24 Luglio 2019
IL PRONTO INTERVENTO
ANCONA Pioggia, vento e gradine presentano un conto da 97mila euro. Il maltempo di due settimane fa ha costretto il Comune a intervenire in emergenza «a tutela della sicurezza e l'incolumità dei cittadini» per «il ripristino della sicurezza minima sulla viabilità comunale, l'abbattimento, potature e rimozione di piante pericolanti nonché ripristino e messa in sicurezza degli impianti di pubblica illuminazione». «Per far fronte all'emergenza è stato immediatamente aperto il Coc al fine di coordinare le operazioni in una situazione da subito apparsa critica - si legge nel verbale allegato alla delibera di Giunta che ora dovrà essere votata dal consiglio comunale - avviando nel contempo sopralluoghi della Polizia municipale, squadre del magazzino comunale, Protezione civile e vigili del fuoco, al fine di verificare le effettive necessità di rimozione degli alberi caduti, la rimozione di tombini per far defluire l'acqua nelle diverse strade allagate, il ripristino della pubblica illuminazione interrotta in alcune zone della città per danneggiamenti agli impianti causati da piante divelte e/o allagamenti». Sette le aziende a cui sono stati affidati gli interventi per il verde dal Duomo alle frazioni, dalla Cittadella ai quartieri nuovi. Anconambiente è invece intervenuta per il ripristino e la messa in sicurezza degli impianti di pubblica illuminazione. Complessivamente la bufera di pioggia, grandine e violente raffiche di vento ha determinato una spesa di totale di 97.600 euro (di cui 60mila più iva per il verde). «Abbiamo terminato la riparazione dei danni provocati dalla grave ondata di maltempo» ha commentato ieri l'assessore alle Manutenzioni, Stefano Foresi. Oltre 80 i punti della città, anche a seguito delle segnalazioni dei cittadini, dove le squadre, coordinati dall'Ufficio Verde del Comune, hanno lavorato per tagliare rami o alberi pericolanti o rimuovere quelli caduti sulla sede stradale. Effettuati in questi giorni anche i lavori di bonifica e riqualificazione in via Fratellli Zuccari-strada vecchia di Pietralacroce, nell'area retrostante il Palaverde.
Massimiliano Petrilli
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA