Le squillo della porta accanto Traffici hard, coppia nei guai

L'INCHIESTA HOTANCONA Lei aveva il compito di adescare le ragazze portandole dal loro paese d'origine fino in Italia. Lui si occupava delle mansioni burocratiche: la riscossione del canone d'affitto (comprendente anche una quota derivata dalle prestazioni sessuali) e l'inserzione di annunci hot postati sulle bacheche d'incontri online. In totale, stando all'accusa, avrebbero sfruttato almeno sei ragazze nell'arco di cinque mesi.Le ragazze Tutte giovanissime, under 30, perlopiù di origine brasiliana o cubana, alcune delle quali irregolari sul...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 14 Ottobre 2018, 05:05 - Ultimo aggiornamento: 05:05