Impennata dei ricoveri in terapia intensiva

Sabato 6 Marzo 2021
ANCONA L'impennata dei contagi si traduce in una crescita dei ricoveri per Covid, saliti ieri a 685, con un +18 rispetto a giovedì (nonostante 34 dimissioni e 12 decessi) e un +31 rispetto a domenica scorsa. Preoccupa soprattutto l'aumento dei pazienti in terapia intensiva: ieri 92, con un +4 sul giorno prima e un +20 sul dato di domenica. Il maggior numero di ricoveri in rianimazione per Coronavirus spetta all'ospedale pesarese di Marche Nord (28), seguito dagli Ospedali Riuniti di Ancona (20, più un paziente pediatrico) e dal Covid Hospital di Civitanova (14). Sommando ai ricoveri nei reparti contabilizzati dalla Regione a quelli nelle Rsa dedicate (193) e positivi assistiti nei pronto soccorso (73) il numero dei pazienti positivi in carico negli ospedali marchigiani arriva a 951 e inizia ad avvicinarsi al picco della prima ondata, 1.168 ricoveri a fine marzo 2020. I positivi in isolamento domiciliare ieri sono saliti a 9.518, nonostante i 982 tra dimessi e guariti in 24 ore. L'ultimo bollettino di giornata, ieri sera, ha allungato la lista dei decessi correlati al Coronavirus nelle Marche: altre 11 vittime, tra i 78 e i 99 anni di età, che fanno salire il totale a 2.318.
l. s.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA