L'Ulss 1 Dolomiti sospende dal lavoro altri 4 operatori sanitari no vax

Venerdì 27 Agosto 2021
Un centro vaccinale a Belluno

BELLUNO - L'Ulss 1 Dolomiti ha sospeso altri 4 operatori sanitari non vaccinati, in base agli atti pervenuti dall'apposita Commissione del Dipartimento di Prevenzione, preposta alla valutazione le singole posizioni circa la norma sull'obbligo vaccinale. In totale, ad oggi, i dipendenti dell'Ulss Dolomiti sospesi sono 16. La sospensione avrà durata fino al 31 dicembre, salvo che gli operatori interessati non decidano di vaccinarsi, nel qual caso verranno riammessi in servizio. «Questi lavoratori - secondo una nota -, nell'ambito del procedimento previsto e nonostante le innumerevoli azioni di dialogo intraprese, non hanno aderito alla vaccinazione». «Sono in corso altri accertamenti e nei prossimi giorni potrebbero essere intrapresi ulteriori provvedimenti - aggiunge l'Ulss 1 -. La Direzione auspica che gli operatori sanitari provvedano quanto prima agli adempimenti previsti dalla legge, nell'interesse proprio, dei colleghi e della collettività». La vaccinazione per gli operatori sanitari è sempre disponibile in qualsiasi punto vaccinale. 

Ultimo aggiornamento: 13:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA