Iran, due esplosioni su una petroliera nel Mar Rosso: «Colpita da missili»

Venerdì 11 Ottobre 2019
Iran, due esplosioni su una petroliera: «Colpita da missili»

Sarebbero state due le esplosioni sulla petroliera iraniana al largo della città saudita di Gedda. L'agenzia Mehr cita la National Iranian Tanker Company (Nitc) secondo cui le due esplosioni sulla petroliera Sabity sono state «probabilmente provocate da missili». Anche la Mehr conferma che non ci sono state conseguenze per l'equipaggio e parla di fuoriuscita di petrolio in mare. «I tecnici a bordo della petroliera ed esperti della Nitc stanno cercando di chiarire la causa delle esplosioni», aggiunge l'agenzia.

Turchia, raid in Siria. L'Onu: 60.000 in fuga. Colpi di mortaio curdi fanno 4 morti. Erdogan avvisa l'Ue sui profughi
Siria, la Turchia dà l'ok all'offensiva: ​11 morti. Via libera alle truppe. Ue e Berlino: Erdogan si fermi



l ministero del Petrolio iraniano conferma che le esplosioni a bordo della petroliera iraniana, in navigazione nel Mar Rosso a largo della coste saudite, sono state provocate da due missili. La petroliera Sabity è stata colpita a 60 miglia nautiche, 111 chilometri, dalle coste della città saudita di Gedda. «Fortunatamente tutti i membri dell'equipaggio sono salvi e stanno bene e la nave è in condizioni stabili», si legge ancora nella dichiarazione riportata dall'agenzia Irna che sottolinea che i danni riportati sono lievi e che «l'equipaggio sta lavorando per tenerli sotto controllo». «Le cause dell'incidente sono attualmente sotto inchiesta da parte di esperti», conclude la dichiarazione, senza dare ulteriori dettagli riguardo al presunto attacco missilistico.


 

Ultimo aggiornamento: 16:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA