Da 2 a 12 bambini: la rinascita di Visso
passa anche per "l'asilo dei miracoli"

Da 2 a 12 bambini:
la rinascita di Visso
nell'asilo dei miracoli
di Monia Orazi
VISSO - Il sindaco non sta nella pelle. La sua ricostruzione personale è già ripartita. «Avere dodici iscritti all’asilo nido è la più bella dichiarazione d’amore che possa ricevere un paese terremotato come il nostro, significa - non trattiene l’emozione Gian Luigi Spiganti Maurizi - che ci sono giovani famiglie che sono legate a questo territorio, che credono nel futuro e in quello che fanno. Visso merita di tornare a essere quella che è sempre stata». Il primo cittadino commenta felice il piccolo record di iscritti che ha costretto l’amministrazione comunale a correre ai ripari per allargare l’asilo nido, in modo da accogliere tutti i neonati. 

Casa inagibile per il sisma: i ladri rubano i risparmi nel materasso

«Sono cresciuta qua e voglio che ci cresca anche mio figlio, non abbiamo mai pensato di andarcene - racconta Alessia, una giovane mamma - sia io che mio marito lavoriamo in zona, per questo ho iscritto il bambino al nido. La speranza è che parta la ricostruzione, in modo che in futuro anche loro che sono piccoli possano conoscere la Visso che ho conosciuto io. Ricostruita in tutta la sua bellezza».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 6 Settembre 2019, 10:00 - Ultimo aggiornamento: 10:00