«Covid e influenza, i vaccini anti virus si fanno insieme». La profilassi contro le malattie di stagione comincia con gli over 65

Giovedì 21 Ottobre 2021
«Covid e influenza, i vaccini anti virus si fanno insieme». La profilassi contro le malattie di stagione comincia con gli over 65

ANCONA - Dopo l’avvio della terza anti Covid è scattata anche la profilassi contro l’influenza stagionale. Il vaccino già dalle scorse ore viene somministrato su base volontaria, ai soggetti con età pari o superiore a 65 anni, con particolare riferimento alla categoria con 75 e più anni. «Dai primi di novembre invece - ha spiegato l’assessore regionale alla Sanità, Filippo Saltamartini - il vaccino sarà poi disponibile per tutte le altre categorie: i residenti di strutture per anziani e lungodegenza (con vaccino ad alto dosaggio), le persone ad alto rischio di complicanze o di ricoveri ospedalieri correlati all’influenza». 

 

 
Chi deve farlo
La vaccinazione è consigliata anche per familiari e contatti di soggetti ad alto rischio di complicanze, per i soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo ed altre categorie di lavoratori, compresi gli operatori sanitari. «Come l’anno scorso, a causa del permanere dell’emergenza Covid-19 - sottolinea Saltamartini - per facilitare la diagnosi differenziale nelle fasce d’età di maggiore rischio di malattia grave, la vaccinazione antinfluenzale è fortemente raccomandata anche nella fascia d’età 60-64 anni e nei bambini nella fascia di età 6 mesi - 6 anni. Questo per proteggere la popolazione e per ridurre la circolazione del virus influenzale». 


Dove effettuarlo
Come ogni anno la campagna di vaccinazione antinfluenzale nelle Marche è affidata principalmente ai medici di medicina generale e ai pediatri di libera scelta per le vaccinazioni effettuate in età pediatrica. I Servizi Igiene e sanità pubblica collaboreranno alle attività e il vaccino potrà essere somministrato anche presso i Punti vaccinali in concomitanza con la vaccinazione anti Covid. «È infatti possibile - ribadisce l’assessore - la somministrazione di entrambi i vaccini nella medesima seduta vaccinale».


Da non sottovalutare
L’influenza rappresenta la principale malattia infettiva acuta dell’apparato respiratorio, è fortemente contagiosa e può provocare complicazioni che richiedono il ricovero ospedaliero e portano talvolta al decesso. La vaccinazione - spiega la Regione - è offerta gratuitamente a tutte le categorie indicate, ad oggi rappresenta il principale strumento di controllo dell’influenza, in grado di ridurne l’incidenza e le complicanze.


mtb
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA