Uscite e comprate il giornale. Gli edicolanti: «Grazie Corriere, così hai difeso il nostro futuro»

Mercoledì 8 Aprile 2020
Edicola Linda, corso Amendola, ad Ancona

Nell’edizione di domenica scorsa abbiamo lanciato la nostra battaglia per tutelare giornali ed edicole e per ricordare che l’articolo 21 della costituzione garantisce il diritto all’informazione. Nessun cittadino può essere sanzionato se uscirà di casa per andare ad acquistare un quotidiano. E i responsabili di carabinieri, polizia e vigili urbani lo hanno ribadito con noi.

E dagli edicolanti arriva un coro di elogi che ci ha commossi. A tutti loro va il nostro abbraccio e il nostro sostegno: il Corriere Adriatico non li lascerà mai soli. Così come ai cittadini ribadiamo che nessun organo di polizia potrà mai multarli se la motivazione sarà quella di recarsi nella più vicina edicola. Ovviamente senza approfittarne per fare poi altro.

LEGGI ANCHE: 

1) Linda, giornalaia di Ancona: «Grazie della battaglia per ricordare che esistiamo»   

2) L'edicolante Biondini: «Ci avete fatto sentire ancora importanti»   

3) Pignoloni e Ranucci: «Il Corriere Adriatico ha ragione: due passi per il diritto all'informazione»  

4) L'edicolante Testoni: «Corriere Adriatico, battaglia sacrosanta: insieme forniamo un servizio indispensabile»  

5) Perugini, l'edicola come un presidio: «Informarsi è un diritto, grazie Corriere per averci difeso»  


 

Ultimo aggiornamento: 17:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA