Terremoto, Boldrini visita i luoghi del sisma:
«Lunedì sindaci a Montecitorio»

Laura Boldrini
Laura Boldrini
2 Minuti di Lettura
Giovedì 3 Novembre 2016, 12:47 - Ultimo aggiornamento: 15:16
VISSO - «Questa è una scommessa che il Paese fa: questi paesi devono tornare a vivere, ma ci sono dei tempi. L'inverno qui è duro, arriveranno i container, ma ci sono dei tempi». L'ha detto la presidente della Camera Laura Boldrini, parlando a Visso. «Si cercherà di venire incontro alle istanze delle persone, e una cosa deve essere chiara: nessuno vuole disattendere la volontà delle persone».

«La politica non si divida. Ora al Senato c'è il Decreto per le scosse del 24 agosto, poi se ne dovrà fare un altro, perché questo è un nuovo terremoto», ha aggiunto. Il 7 novembre, lunedì prossimo, a Montecitorio ci saranno 650 sindaci italiani, tra i quali quelli del cratere del terremoto, per parlare dei loro problemi e provare a dare delle risposte. «Siamo in fase di approvazione della legge di Bilancio, è giusto sentire anche i sindaci», ha detto la Boldrini.

«Parlerà un sindaco per Regione - ha poi proseguito il presidente della Camera Laura Boldrini - L'iniziativa presa d'accordo con l'Anci serve a fare di tutto per tenere vivi questi territori. Che stanno vivendo uno stillicidio pesante, centinaia di scosse, e qualsiasi persona è messa dura prova. Ma posso dire che le istituzione qui sono presenti: è venuto il capo dello Stato, è venuto anche il capo del Governo, e continueranno a venire».

Laura Boldrini poi ha spiegato che «la gente vuole restare, tornare a vivere qui. Ma ci sono tempi necessari, ora arriva l'inverno e qui è duro. Nei limiti del possibile porteremo i container, perchè bisogna far ripartire le piccole attività commerciali. Anche la Protezione Civile ha ben chiaro che in queste zone serve ricreare un indotto. Lo sforzo lo stiamo facendo, ora anche media devono seguire i nostri sforzi e continuare a parlarne».
© RIPRODUZIONE RISERVATA