I sindaci e la Regione Marche a Roma
per ridadire il "no" al muro delle ferrovie

Sindaci e Regione Marche
a Roma per ridadire il "no"
al muro delle ferrovie
MONDOLFO «No alle barriere lungo la ferrovia»: chiaro e deciso il messaggio che domani tutti i sindaci della fascia costiera marchigiana interessati dal progetto di Rete Ferroviaria Italiana, il presidente dell’Anci Marche, il Coordinamento dei Comitati Marche “No al Muro, Sì al Mare” porteranno a Roma dove il Comune di Mondolfo è stato convocato per la prima seduta della conferenza dei servizi. 
Al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti parteciperanno ben 18 componenti, tra cui il sindaco di Mondolfo Nicola Barbieri, la Regione Marche e Rfi. «Ringrazio tutti i sindaci – sottolinea Barbieri – che hanno espresso la volontà di accompagnare il Comune di Mondolfo nella Conferenza dei servizi. Tutti uniti per dire no al muro. Andremo in conferenza per esprimere, come sempre fatto, il nostro parere contrario al progetto con la forza anche di oltre 5mila firme». Il comitato entra nei dettagli: «La normativa prevede che la conferenza debba chiudersi entro 45 giorni con una risoluzione che tenga conto delle posizioni prevalenti. 
Il sindaco di Mondolfo e la Regione non saranno soli. A Roma saranno presenti, per solidarietà, tutti i sindaci della fascia costiera marchigiana, il presidente dell’Anci Marche, il Coordinamento dei Comitati con tutti i rappresentanti, compresi quelli che si sono costituiti recentemente a Potenza Picena e San Benedetto del Tronto». Intanto a Marotta e nel territorio comunale prosegue la raccolta firme promossa dal comitato ‘‘No al muro, sì al mare di Marotta”. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 8 Luglio 2019, 11:50 - Ultimo aggiornamento: 08-07-2019 11:50

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO