Giovani disoccupati
​incontrano il lavoro

Giovani disoccupati ​incontrano il lavoro
2 Minuti di Lettura
Martedì 14 Ottobre 2014, 15:41 - Ultimo aggiornamento: 15:42
ANCONA - Nove associazioni di categoria, centrali cooperative e sindacati delle Marche (Confindustria, Cgia, Cna, Confcommercio, Confesercenti, Cisl, Uil, Lega delle Cooperative e Api Industria) hanno dato vita ad una Ati, labjob.it, per dare ai giovani opportunità per incontrarsi con il mondo del lavoro. Il progetto è stato presentato nella sede della Regione, presente il governatore Gian Mario Spacca. Nelle Marche il tasso di occupazione giovanile, pari al 33,7%, è più alto della media nazionale, 29,4%, dei giovani tra 15 e 29 anni, ma le difficoltà di accesso al lavoro sono note. Labjob.it parte proprio da questa esigenza: riportare i giovani Neet (circa 8 mila i giovani delle Marche che non studiano e non lavorano) ad incontrare le aziende, attraverso la loro accoglienza, la presa in carico e l'orientamento. «Questo progetto - ha detto Spacca - è estremamente importante perchè affronta uno dei maggiori problemi che colpisce il nostro Paese e non risparmia la nostra comunità, cioè la disoccupazione, specie giovanile. Parti sociali e Regione Marche si mettono a sistema per dare orientamento e prospettiva ai tanti giovani che non sono attualmente impegnati nè in attività lavorative, nè in attività formative». «L'obiettivo è far sì che lo strumento Garanzia giovani possa trovare applicazione operativa favorendo l'incontro tra domanda e offerta di lavoro. Uno strumento particolarmente utile, dunque, anche alla luce del fatto che sono numerosi i posti di lavoro che le imprese non riescono a coprire per mancanza delle professionalità richieste».





Leggi Corriere Adriatico per una settimana gratis - Clicca qui per la PROMO

© RIPRODUZIONE RISERVATA