Fondi Iti, Regione Marche consegna
assegni per 19 milioni a 4 sindaci

Fondi Iti, Regione Marche
consegna assegni
per 19 milioni a 4 sindaci
ANCONA - Il presidente della Giunta regionale ha consegnato ai sindaci di Ancona, Ascoli Piceno, Fano e Pesaro un assegno per un totale di 19 milioni di euro complessivi. Nella mattinata di oggi è stata firmata, in Regione, la convenzione che avvia la realizzazione degli Investimenti territoriali integrati (Iti) di Ancona, Ascoli Piceno, Pesaro e Fano. I piani prevedono, complessivamente, interventi di riqualificazione urbana superiori a 31 milioni di euro, sostenuti da più di 19 milioni di fondi europei (Fesr, sviluppo regionale e Fse, lavoro). Con la firma odierna decorrono i 36 mesi entro i quali gli investimenti dovranno concludersi. Gli altri due Iti in graduatoria, quelli di Macerate e Fermo, verranno successivamente finanziati con le risorse addizionali del Fesr riconosciute alle Marche per le aree colpite dal sisma. “Oggi è una bellissima giornata per le Marche, ma parte anche una grande sfida da vincere – ha detto il presidente della Regione, Luca Ceriscioli – Consegno simbolicamente questi assegni e speriamo che presto diventino tante belle opere che i nostri cittadini marchigiani potranno vedere con i loro occhi. Finanziamo idee che guardano alle aree urbane, mettendo a rete le bellezze, le caratteristiche del territorio con le risorse che sempre mancano per compiere il salto di qualità. Gli investimenti, il lavoro, la crescita vengono posti a servizio della riqualificazione dei nostri capoluoghi, in modo da valorizzare il nostro patrimonio che ha necessità di esser proposto in un modo migliore. L’intervento proposto dal Comune di Ancona (Waterfront 3.0) prevede la valorizzazione del “fronte mare” cittadino con 20 diverse tipologie di realizzazioni. Su un costo complessivo di 7,78 milioni di euro, la Regione riconosce 6,2 milioni (79% della spesa prevista). Il progetto di Ascoli Piceno (From past to smart) sostiene le imprese creative, culturali e turistiche, promuovendo nuovi prodotti e servizi, per collegare la storia al futuro della città. L’investimento complessivo richiede 14,1 milioni di euro (16 realizzazioni), a fronte dei quali la Regione assegna 6.748 milioni (47,7% della spesa). Il progetto integrato di Pesaro e Fano prevede interventi di riqualificazione delle aree strategiche, di rafforzamento del tessuto imprenditoriale, di promozione dell’inserimento lavorativo. Le due città vengono interpretate come un unico grande polo attrattivo e creativo. Si compone di 30 azioni che necessitano di un investimento complessivo di 9,2 milioni di euro, cofinanziati dalla Regione con 6.393 milioni (62,2%).
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 30 Ottobre 2017, 16:03 - Ultimo aggiornamento: 30-10-2017 16:19

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO