Papa Francesco sorvola e benedice
Amandola colpita dal sisma, folla in tripudio

Papa Francesco sorvola
e benedice: in tripudio
L'incontro con i fedeli
Papa Francesco sorvola
e benedice: in tripudio
L'incontro con i fedeli
AMANDOLA – Papa Francesco ha voluto far sentire la sua vicinanza alla comunità di Amnandola, duramente colpita dal terremoto del 2016. L’elicottero papale ha infatti compiuto un volo radente, abbassandosi  fino a poche decine di metri da terra sul campo sportivo della cittadina, prima di raggiungere Loreto.
 


«Abbiamo visto distintamente Papa Francesco – ha commentato visibilmente commosso il sindaco Adolfo Marinangeli – ci ha benedetto. Un dono incredibile ed un segnale di attenzione per tutto il territorio provato dal sisma. Grazie Papa Francesco, questa è un primavera di speranza».
Ad attendere il Papa c’erano circa 300 persone, tra cui 150 bambini che avevano preparato uno striscione con scritto “Ciao”.
 
 


Papa Francesco è poi giunto a Loreto, dove lo attendeva una folla oceanica. Il pontefice si è raccolto in preghiera nella Santa Casa davanti alla statua della Madonna Nera, per poi celebrare la messa, 162 anni dopo Pio IX nel 1857.
 


Al termine della Messa ha firmato l'esortazione post-sinodale dedicata ai giovani. Il Papa ha consegnato il documento, che verrà pubblicato nei prossimi giorni, a Monsignor Fabio Dal Cin. Arcivescovo delegato di Loreto. Papa Francesco ha poi incontrato gli ammalati all’interno della basilica e la comunità dei Cappuccini all'interno della sagrestia.
La famiglia, i giovani, i malati e l’accoglienza. Sono questi i temi che Papa Francesco ha voluto toccare durante la sua visita a Loreto.
«Nella delicata situazione del mondo odierno – ha detto il Pontefice - la famiglia fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna assume un'importanza e una missione essenziali. È necessario riscoprire il disegno tracciato da Dio per la famiglia, per ribadirne la grandezza e l'insostituibilità a servizio della vita e della società».
 


«La Vergine Santa aiuti tutti ha spiegato Papa Francesco rivolgendosi ai ragazzi prima dell’Angelus celebrato davanti alla Basilica- specialmente i giovani, a percorrere il cammino della pace e della fraternità fondate sull'accoglienza e sul perdono, sul rispetto dell'altro e sull'amore che è dono di sé. Loreto è un luogo privilegiato dove i giovani possono venire alla ricerca della propria vocazione». «La Casa di Maria è la casa dei malati. Qui trovano accoglienza quanti soffrono nel corpo e nello spirito. La malattia ferisce la famiglia e i malati devono essere accolti dentro la famiglia. La casa e la famiglia sono la prima cura del malato».

 

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 25 Marzo 2019, 10:22 - Ultimo aggiornamento: 25-03-2019 16:48

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO