Arriva l'urlo africano: weekend
con temperature in impennata

Arriva l'urlo africano
weekend con temperature
in impennata: attenzione...
Primo ruggito africano nel corso del weekend, tra sabato e domenica le temperature sono previste in forte aumento. Non ci sarà solo sole e caldo però, in alcune zone bisognerà fare attenzione allo sviluppo di temporali con grandine.

ILMeteo.it avverte che l'anticiclone - l'urlo africano -  raggiungerà pienamente l'Italia già dalla giornata di oggi garantendo temperature in forte aumento dal Sud verso il Centro e in parte il Nord. Tanto sole e caldo praticamente su tutta l'Italia, salvo qualche passaggio nuvoloso innocuo sulle Alpi più settentrionali.

Entreremo dunque nella fase clou di questa prima ondata di calore della stagione estiva 2019, con valori termici fino a 40°C su zone interne di Sicilia e Sardegna, circa 31-32°C sul resto del Centro Sud e fino a 30°C al Nord. Domenica sarà un'altra bellissima giornata pienamente estiva con sole e caldo sulle regioni del Centro Sud ed al Nord Est tra Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna.

Farà ancora molto caldo con punte massime fino a 40-41°C sulle Isole Maggiori (zone interne), 35°C a Firenze, Bari ed oltre i 32°C sul resto del centro. Discorso diverso invece al Nord Ovest dove nel corso del pomeriggio l'ingresso di correnti decisamente più instabili e fresche in quota faranno peggiorare le condizioni meteo su Val d'Aosta, rilievi di Piemonte e Lombardia con temporali e grandine in locale estensione anche alle vicine pianure.

La redazione del sito www.iLMeteo.it comunica che il caldo africano si prenderà una pausa di qualche giorno già a partire da lunedì, infatti una perturbazione atlantica comincerà ad interessare i settori di Nordovest, anche in pianura con temporali molto forti che colpiranno Val d'Aosta, Piemonte e Lombardia fino alle prime ore di mercoledì. In questo contesto le temperature subiranno una diminuzione generale su tutta Italia, ma da mercoledì 12 l'anticiclone africano dovrebbe ritornare più forte che mai con la seconda ondata di caldo, più potente della precedente. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 7 Giugno 2019, 11:01 - Ultimo aggiornamento: 07-06-2019 11:28

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO


PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 di 0 commenti presenti