Zona gialla ma da domani poco sole. Anzi arrivano piogge e temporali anche forti. Ecco dove e quando

Zona gialla ma da domani poco sole. Anzi arrivano piogge e temporali anche forti. Ecco dove e quando
4 Minuti di Lettura
Domenica 25 Aprile 2021, 11:16 - Ultimo aggiornamento: 26 Aprile, 10:33

ANCONA - Una domenica di sole sulle Marche, con temperatura tiepida e cielo sereno, almeno sulla costa. Ma le previsioni meteo ci annunciano che qualcosa cambia, proprio con lo scattare della zona gialla Covid nella maggior parte delle regione della Penisola. L'anticiclone - afferma tra l'altro il sito di 3bmeteo.com - è «in declino con l'inizio della nuova settimana», le previsioni dicono «peggioramento al Centro-Nord. Stabile e caldo invece al Sud».

Ma vediamo nel dettaglio che succede

“Una saccatura atlantica lambirà l'Italia nei prossimi giorni, mantenendo il tempo spesso instabile in primis al Nord, ma in parte anche al Centro”- lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega - “prime locali piogge attese già lunedì, ma sarà tra martedì e giovedì che avremo piogge e temporali più frequenti, localmente anche di una certa intensità. Come detto coinvolte soprattutto le regioni del Nord ma anche il Centro, in primis Toscana, Umbria e Marche; precipitazioni invece più occasionali tra Lazio e Abruzzo, se non molto sporadiche sui settori meridionali, così come sulla Sardegna. Questo non significa che pioverà 24 ore su 24 per tutti i giorni ma le precipitazioni si verificheranno ad intermittenza: anche le aree più interessate godranno infatti di parentesi asciutte con delle aperture”

AL SUD ANTICICLONE AFRICANO

“Tutto un altro registro invece al Sud, che sarà protetto da un lembo dell'anticiclone africano con tempo più stabile” - prosegue Ferrara di 3bmeteo.com - “il tempo non sarà però sempre soleggiato, ma i cieli potranno venire a tratti offuscati da nuvolosità irregolare di passaggio, pur senza precipitazioni di rilievo se non casi molto isolati tra Campania e Molise. La nota saliente riguarderà le temperature, che saranno in netto aumento per venti in arrivo dal Nord Africa, con punte anche di oltre 24-25°C, fino a sfiorare picchi di 27-28°C sulle zone interne della Sicilia, sul cosentino e sul tavoliere foggiano nel corso della settimana. Farà invece decisamente più fresco lungo le coste, specie laddove spirerà il vento dal mare ancora freddo”.

ARRIVA LA SABBIA DAL DESERTO

“I venti da Sudovest soffieranno anche sostenuti in quota e trascineranno concentrazioni anche piuttosto elevate di pulviscolo sahariano verso il Mediterraneo e l'Italia. Potremo così notare cieli a tratti giallognoli e pioggia 'sporca' laddove vi saranno precipitazioni”.

WEEKEND DEL 1° MAGGIO ITALIA DIVISA TRA SOLE E NUOVI ACQUAZZONI

 “Anche per il prossimo weekend si prospetta una situazione piuttosto analoga a quella prevista in settimana, con una Italia contesa tra qualche pioggia o temporale ancora possibile al Nord e in parte al Centro, e condizioni più assolate al Sud. Si tratta però di una linea di tendenza ancora in fase di analisi e non definitiva” - concludono da 3bmeteo.com

LE PREVISIONI NEL DETTAGLIO 

LUNEDÌ 26 APRILE

Nubi in intensificazione al Nord con qualche pioggia già al mattino sui settori alpini, specie occidentali, ulteriore peggioramento in giornata e soprattutto entro sera, quando piogge e rovesci si estenderanno a gran parte delle regioni centro-occidentali. Un po' di variabilità quindi al Centro Italia e Sardegna per il passaggio di nubi medio-alte e stratificate, a tratti compatte in giornata, con qualche debole pioggia o pioviggine tra pomeriggio e sera su alta Toscana, Appennino umbro e laziale, oltre che sulle zone interne della Sardegna. Più stabile al Sud, pur con cieli offuscati dal passaggio di stratificazioni alte, tendenti a divenire più spesse in serata sulle regioni peninsulari. Temperature in lieve calo al Centro-Nord, in lieve aumento al Sud.

MARTEDÌ 27 APRILE

Ulteriore peggioramento al Nord con piogge e rovesci diffusi, specie in Liguria, con possibilità anche di qualche temporale e ritorno della neve sulle Alpi già dai 1600m circa, ma a fine giornata possibile attenuazione delle precipitazioni su estremo Nordovest. Intensificazione dell'instabilità anche al Centro con rovesci su Toscana, Umbria, interne marchigiane, in estensione in giornata ad alto Lazio, resto delle Marche e tratti dell'Abruzzo interno. Più asciutto su basso Lazio e costa abruzzese. Nubi irregolari in Sardegna ma con piogge meno probabili. Molto meglio al Sud, con clima asciutto e cieli al più parzialmente nuvolosi. Temperature in calo al Nord, pressoché stabili o in lieve calo al centro e Sardegna, in lieve aumento in Sicilia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA