Marche al voto: 64 sfidanti per 28 poltrone da sindaco. Possibile ballottaggio a San Benedetto e Castelfidardo

Marche al voto: 64 sfidanti per 28 poltrone da sindaco. Possibile ballottaggio a San Benedetto e Castelfidardo
Marche al voto: 64 sfidanti per 28 poltrone da sindaco. Possibile ballottaggio a San Benedetto e Castelfidardo
di Maria Teresa Bianciardi
3 Minuti di Lettura
Sabato 2 Ottobre 2021, 03:35 - Ultimo aggiornamento: 15:23

ANCONA - I Comuni al voto nelle Marche sono 28, ma soltanto in due - San Benedetto e Castelfidardo - è previsto il ballottaggio. Per tutti gli altri la sfida alla poltrona da sindaco si consumerà tra domani e lunedì essendo realtà con meno di 15mila abitanti. Addirittura in otto paesi - Santa Maria Nuova, Monte San Pietrangeli, Acquasanta, Force, Mercatino Conca, Gradara, Mondavio e Petritoli - è stata presentata una sola lista. 

Elezioni e Covid: solo in caso di ballottaggio ai componenti del seggio servirà il Green pass. Ecco perché

La mappa

Sfide sentite in salsa marchigiana, con 64 candidati in corsa, che riservano sempre molte sorprese. I seggi si apriranno domani alle 7 e si chiuderanno alle 23, mentre lunedì resteranno aperti dalle 7 alle 15 quando inizierà lo spoglio. Per San Benedetto e Castelfidardo la partita potrebbe continuare al ballottaggio, ovvero nelle giornate del 17 e 18 ottobre e andrà tenuto in considerazione il nuovo decreto che introduce il Green pass nei luoghi di lavoro pubblici e privati. In questo caso anche i componenti dei seggi dovranno avere la certificazione obbligatoria.

Le curiosità

Tra le curiosità che caratterizzano queste amministrative c’è per esempio il caso di Montegallo, un borgo ascolano Curioso per esempio il caso con 462 residenti dove si sono formate addirittura quattro liste con altrettanti candidati a sindaco per una sfida all’ultimo voto. Di sfida in sfida, ovviamente quelle più attese riguardano Castelfidardo e San Benedetto, che potrebbero andare al ballottaggio. Nella città rivierasca il confronto nel segreto delle urne sarà fitto e affollato: cinque candidati a sindaco, 19 liste a sostegno. Il sindaco uscente Pasqualino Piunti può contare su sei liste quali: Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, San Benedetto Protagonista- Piunti Sindaco- Il Popolo della Famiglia e Noi con l’Italia. Antonio Spazzafumo si presenta con cinque: Libera San Benedetto, San Benedetto Viva, Rivoluzione Civica, Rinascita Sambenedettese 0735 e Centro Civico Popolare. I protagonisti Serafino Angelini è sostenuto dal M5S e da e Cambia San Benedetto, Aurora Bottiglieri conta tre liste quali Pd, Articolo 1 e Nos, mentre Paolo Canducci è affiancato da Verdi, Democratici per Canducci e Lista Riformisti. 

La corsa più sentita

A contendersi la fascia tricolore di Castelfidardo saranno invece il sindaco uscente Roberto Ascani (Movimento 5 Stelle e Castelfidardo Futura), Tommaso Moreschi (Solidarietà Popolare per Castelfidardo), Marco Tiranti (PD-Bene in Comune, Uniti e Attivi, Sinistra Unita e Azione Civica Solidale) e Gabriella Turchetti (Fare bene per Castelfidardo, Fratelli d’Italia e Lega Salvini Castelfidardo), per un totale di dieci liste e 156 candidati al consiglio comunale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA