Marche, 60mila grazie ai vigili del fuoco
un anno di interventi accanto a chi soffre

Marche, 60mila grazie ai vigili
del fuoco: un anno di interventi
sempre accanto a chi soffre
ANCONA - Sessantamila grazie ai vigili del fuoco. Tanti sono stati, nel 2017, gli interventi nelle province delle Marche.  La Direzione Regionale dei Vigili del Fuoco Marche, conclude l’anno corrente con i seguenti dati relativi agli interventi di soccorso espletati dal 1 gennaio  al 31 dicembre 2017  con il numero totale di 59977, così divisi per provincie:
Comando di Ancona  totale di interventi di soccorso espletati nella provincia  -   7172
Comando di Pesaro e Urbino  numero totale di interventi di soccorso espletati nella provincia  - 4830
Comando di Macerata  numero totale di interventi di soccorso espletati nella provincia  - 25764 di cui 20516 relativi all’emergenza terremoto.
Comando di Ascoli Piceno  numero totale di interventi di soccorso espletati nella provincia  - 22211 di cui  14491 relativi all’emergenza terremoto.


Il Corpo nazionale dei vigili del fuoco si colloca nell'ambito dell’organizzazione del Ministero dell’Interno quale struttura a cui è affidato, su tutto il territorio nazionale, il servizio di soccorso pubblico, anche per la difesa civile, e di prevenzione ed estinzione degli incendi, al fine di garantire la tutela della vita umana e la salvaguardia dei beni e dell’ambiente. 

Oltre agli interventi di soccorso tecnico urgente e all’attività di prevenzione incendi espletata anche nel settore dei rischi di incidente rilevante, il Corpo nazionale assicura la vigilanza antincendio negli impianti sportivi e nei locali di pubblico spettacolo, la formazione degli addetti alla sicurezza antincendio, i presidi antincendio nei principali porti ed aeroporti civili oltre a svolgere le funzioni di organo di vigilanza ai sensi della vigente normativa per la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

Inoltre il Corpo nazionale è la componente fondamentale del sistema di protezione civile e, con il coordinamento del competente Dipartimento, interviene in caso di calamità mobilitando le sezioni operative delle colonne mobili regionali. Al fine di assolvere ai molteplici e delicati compito di istituto, nel rispetto del principio di prossimità ai bisogni dei cittadini, il Corpo nazionale dei vigili del fuoco si articola sul territorio in Direzioni regionali, Comandi provinciali, distaccamenti permanenti e volontari, reparti e nuclei speciali. In tale contesto la statistica riveste un ruolo strategico, sia per gli aspetti di pianificazione operativa che per più generali finalità istituzionali, favorendo, mediante il monitoraggio e l’analisi delle attività svolte, il continuo aggiornamento dell’organizzazione del Corpo Nazionale, l’ottimizzazione dell’impiego delle risorse disponibili e il miglioramento dei servizi resi alla collettività.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 31 Dicembre 2017, 12:54 - Ultimo aggiornamento: 31-12-2017 12:54

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO