Bandiere Blu, con Porto Recanati arriva anche la numero 17: le Marche nella top five d'Italia

Bandiere Blu, con Porto Recanati arriva anche la numero 17: le Marche nella top five d'Italia
Bandiere Blu, con Porto Recanati arriva anche la numero 17: le Marche nella top five d'Italia
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 11 Maggio 2022, 04:50

ANCONA  - Un vessillo in più che vale la top five nazionale. A fare il colpaccio è Porto Recanati che, riuscendo quest’anno ad ottenere la Bandiera Blu, porta le Marche a quota 17 e le piazza tra le regioni con il mare più bello d’Italia (e non solo).

 

Tutti confermati i 16 riconoscimenti conquistati lo scorso anno: Porto Recanati – una delle 14 new entry a livello nazionale – andrà infatti ad ingrossare le fila di un palmarès già ben nutrito e composto da Gabicce Mare - lido, Pesaro (Sottomonte, Ponente-Levante), Fano (Torrette, Sassonia, Nord), Mondolfo-Marotta, per la provincia di Pesaro Urbino; Senigallia (spiaggia di Levante, spiaggia di Ponente), Ancona-Portonovo, Sirolo (Sassi neri, San Michele e Urbani), Numana (bassa, Marcelli Nord, Numana alta) per la provincia di Ancona; Potenza Picena (lido nord-centro e lido sud), Civitanova Marche (lungomare nord e sud) per la provincia di Macerata (in cui rientra anche il nuovo ingresso).


A Fermo - Lido di Fermo, Casabianca, Altidona - lungomare Paolo Borsellino, Pedaso - lungomare dei Cantautori per la provincia di Fermo; Cupra Marittima Lido, Grottammare (spiaggia sud e nord) e San Benedetto del Tronto - Riviera delle Palme per la provincia di Ascoli Piceno. «Accolgo questa notizia con grande soddisfazione – il commento del governatore Francesco Acquaroli –: non solo per aver confermato le Bandiere blu dello scorso anno, ma anche per averne accresciuto il numero. Tutto questo testimonia il grande lavoro che è stato svolto per la tutela dell’ambiente e la cura dei nostri litorali, un tema sul quale l’amministrazione regionale è attenta ed al lavoro. Le Marche, con questo risultato, entrano nel gruppo delle prime cinque regioni in classifica. È un importante riconoscimento per lo stato di salute delle coste marchigiane e un buon passaporto per il nostro turismo, che arriva alle porte della stagione balneare. Con l’ingresso di Porto Recanati, possiamo parlare di un “Conero blu”». 


Il programma internazionale Bandiere Blu guidato dall’organizzazione no-profit Foundation for Environmental Education (Fee) assegna il suo riconoscimento di qualità ambientale alle località le cui acque sono risultate «eccellenti» negli ultimi 4 anni, in base alle analisi eseguite dalle Arpa (Agenzie Regionali per la Protezione Ambientale). Ma sono 32 i parametri di valutazione, che comprendono, tra le altre cose, aree pedonali, piste ciclabili, arredo urbano e aree verdi, raccolta e gestione dei rifiuti, servizi delle spiagge e delle strutture ricettive, fino all’impegno dei Comuni per l’educazione ambientale. Un ulteriore parametro, quello dell’impegno sociale e dell’inclusività, è poi stato inserito proprio quest’anno. I criteri del programma vengono infatti aggiornati periodicamente in modo tale da spingere le amministrazioni locali partecipanti a migliorare. Ed anche questa volta le Marche si sono dimostrate all’altezza del compito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA