Ubi, Intesa e Bper, ora si parte: ecco il valzer delle migrazioni

Giovedì 11 Febbraio 2021
Ubi, Intesa e Bper, ora si parte: ecco il valzer delle migrazioni

ANCONA  - I primi switch, interni a Ubi, sono partiti lo scorso fine settimana e annunciano la partenza della grande macchina riorganizzativa bancaria nel passaggio di sportelli da Ubi a Intesa e Bper. Il coronamento dell’offerta pubblica di acquisto e scambio di Intesa su Ubi, infatti, risale allo scorso luglio ma sono serviti altri mesi per inquadrare con precisione i contorni chiesti dall’antitrust per rispettare le regole sulla concorrenza e allineare i sistemi bancari. 

 Ora ci siamo: anche per i correntisti delle Marche si inizia a parlare di migrazione di conti correnti e bancomat tra gli istituti di credito che hanno dato vita alla maxi operazione di acquisizione (e cessione di sportelli) dell’anno scorso. Lo scorso weekend alcuni correntisti di Ubi che erano incardinati su filiali destinate a Bper hanno visto spostata la posizione, sempre all’interno di Ubi, per poter cambiare percorso e arrivare a fine corse sotto l’insegna di Intesa Sanpaolo. Risultato: percorso netto e migrazione avvenuta correttamente. Il primo, vero blocco di spostamenti tuttavia è quello che partirà nel weekend del 20-21 febbraio quando Bergamo vedrà spostarsi i conti dei clienti alla Bper di Modena.

Il 12 aprile invece avverà la chiusura del cerchio con il passaggio dei clienti rimasti in Ubi a Intesa San Paolo. Bper ha già allertato i nuovi clienti. Cambieranno Iban e numero di conto: il nuovo Iban arriva per posta proprio in questi giorni e sarà valido da lunedì 22 febbraio. Il passaggio al nuovo conto avverrà in automatico; operazioni come i bonifici ricorrenti, l’accredito dello stipendio e della pensione, le utenze i pagamenti domiciliati saranno trasferiti in automatico sul nuovo Iban. Il clienti dovrà comunicare il nuovo Iban e, quando serve, attivare il nuovo Internet Banking. Chi ha pagamenti programmati a cavallo del weekend deve fare attenzione e comunicare che dal 22 bisognerà usare un nuovo identificativo. 


Per quanto riguarda invece il nuovo Internet Banking si potrà usare le credenziali Ubi per entrare in un percorso guidato e scegliere le nuove credenziali di accesso. I vecchi clienti Ubi troveranno così il link sul sito di Bper e potranno farlo senza fretta, anche dopo il 22 febbraio. Per quanto riguarda le carte di credito e debito resteranno valide fino a fine anno o alla loro scadenza, se precedente. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA