Terremoto, 13 milioni dagli sms solidali: ecco cosa è stato realizzato nelle Marche

Terremoto, 13 milioni dagli sms solidali: ecco cosa è stato realizzato nelle Marche
Terremoto, 13 milioni dagli sms solidali: ecco cosa è stato realizzato nelle Marche
3 Minuti di Lettura
Lunedì 18 Luglio 2022, 18:51 - Ultimo aggiornamento: 19 Luglio, 14:54

ANCONA - Dalla ristrutturazione dei teatri, alla realizzazione delle elisuperfici per il soccorso aereo. E poi scuole, piscine, aree verdi, strade. In tutto sono 40 su 47 le opere concluse e finanziate dalle donazioni effettuate dai cittadini attraverso gli sms solidali al numero 45500, attivato dal Dipartimento della Protezione Civile dopo il terremoto del 2016.  Complessivamente, la cifra a disposizione è stata di 13.415.560 euro. «La quasi totalità degli interventi - spiega l’assessore regionale alla Ricostruzione, Guido Castelli - effettuati tra Piceno e Fermano, sono terminati e rendicontati». Sulle opere realizzate è stata apposta una targa di ringraziamento, merito della generosità dei cittadini.

Tutti i progetti relizzati con le donazioni

I progetti finanziati con gli sms solidali coprono vari settori: dall’impiantistica sportiva (a Montedinove è stata migliorata la piscina comunale per 42 mila euro, stessa cifra per la sistemazione degli impianti sportivi di Roccafluvione) fino all’edilizia scolastica (lavori di adeguamento sismico per i plessi di Montalto del valore di 750 mila euro), i teatri (tra cui ristrutturazione del “Serpente Aureo” di Offida), aree verdi, cultura e sociale. L’ammontare delle donazioni raccolte è stato ripartito tra i Comuni interessati, che hanno deciso autonomamente come utilizzare i fondi. «Da menzionare – ricorda Castelli - la realizzazione delle elisuperfici nelle zone dell’entroterra che ne erano sprovviste e il potenziamento di quelle che non erano adeguate al volo notturno: serviranno per l’atterraggio degli elicotteri deputati al soccorso anche dove prima non ve ne era possibilità». Le somme impiegate per le elisuperfici, in relazione ai Comuni sono: Acquasanta Terme (107.360 euro), Comunanza (109.800 euro) e Montegallo (134.200 euro) che hanno realizzato nuove superfici; Arquata (64.660 euro), Ascoli (71.980 euro), Amandola (12.200 euro) e Servigliano (58.560 euro) hanno invece adeguato la piattaforma esistente. A Montemonaco i lavori sono ancora in corso, a Montegiorgio, invece, il progetto è attualmente in fase istruttoria, per un costo di 130.900 euro.

La procedura degli sms solidali

A seguire tutta la procedura degli sms solidali è stato l’Ufficio Speciale per la Ricostruzione. Tra le altre opere finanziate vi è il progetto di restyling della piscina termale/grotta sudatoria di Acquasanta Terme (3.000.000 euro), attualmente in corso di progettazione, e l’ammodernamento del tratto di strada ex SS 238 Valdaso, nel territorio di Santa Vittoria in Matenano (5.000.000 euro), anche questa in fase progettuale, come pure i 2.150.000 euro che serviranno per la realizzazione della nuova sede del Comune di Arquata del Tronto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA