Terremoto tra distruzione, dimenticanze e ritardi: riparte il viaggio nei luoghi devastati di Massimo Pedersoli

Giovedì 26 Maggio 2022
Terremoto tra distruzione, dimenticanze e ritardi: riparte il viaggio nei luoghi devastati di Massimo Pedersoli

ASCOLI  - Dopo più di tre settimane riparte da Ascoli Piceno questa mattina, il viaggio di Massimo Pedersoli un ragazzo genovese che ha voluto percorrere un lungo viaggio in bicicletta da Genova, sua città natale, per giungere domenica a Macerata.
Il nome del suo progetto: dove trema la terra ha lo scopo di riaccendere i "riflettori" e sensibilizzare l'opinione pubblica sulla situazione che ancora persiste dal 2016, anno del forte sciame sismico che devastò l'Italia centrale.

Massimo in queste settimane ha attraversato parte dell'Umbria, Lazio, Abruzzo e Marche, ha visto con i suoi occhi e documentato sui social la distruzione del terremoto.
Il ragazzo genovese ha anche avuto modo di incontrare e parlare con le persone che non hanno abbandonato questi luoghi e che  con coraggio e resilienza continuano a vivere qui nonostante tutto.


Un'esperienza molto intensa e significativa, che gli ha dato la forza di continuare a pedalare instancabilmente nonostante i tanti chilometri e dislivelli già percorsi fino a qui.

Questo viaggio é stata l'opportunità per Massimo di esplorare un territorio che ancora non conosceva, un territorio sicuramente fragile, un po' come la sua Liguria, ma molto bello.
Una possibile ricetta contro lo spopolamento di questi luoghi, infatti, secondo lui potrebbe essere un turismo responsabile, sostenibile e attento all'ambiente. Il sogno di Massimo a fine di questo viaggio, infatti, é che tutti i borghi attraversati possano tornare a vivere come un tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA