Food Brand Marche al Sana di Bologna. Per la Cooperativa Girolomoni anche un premio per la pasta di grano duro

Sabato 11 Settembre 2021 di Andrea Fraboni
Food Brand Marche al Sana di Bologna. Per la Cooperativa Girolomoni anche un premio per la pasta di grano duro

ANCONA Le premesse di fare bene c’erano tutte. Così le Marche hanno messo il turbo al Sana, il Salone internazionale del biologico e del naturale, in fase di svolgimento a Bologna (si chiuderà domani). Marche presenti con 22 aziende: 16 nella collettiva realizzata dall’associazione dei produttori Food Brand Marche e 6 nello stand regionale. Altre 15 aziende, pur non presenti, hanno esposto i propri prodotti nello stand istituzionale della Regione.

 

 
La soddisfazione
«Il Sana - ha sottolineato il vicepresidente della Regione, Mirco Carloni ieri a Bologna (nella foto) - è una eccezionale vetrina soprattutto per i nostri produttori. Insieme alla Camera di commercio abbiamo deciso di fare una collettiva, qui al Sana, dove hanno potuto partecipare anche le piccole imprese. Le abbiamo sostenute perché molte, da sole, non avrebbero potuto partecipare. Da Bologna diciamo, ai consumatori, che il cibo delle Marche ha tutti i requisiti di qualità e l’opportunità di aggredire i mercati a maggiore valore aggiunto». La conferma che le Marche del bio vanno fortissimo arriva dallo stesso Carloni: «Il primo distretto biologico delle Marche nascerà con numeri straordinari: hanno aderito oltre 2.000 imprese agricole, piccole e grandi insieme, con 71 mila ettari complessivi a biologico e in conversione produttiva, pari al 60% della superficie coltivata a biologico nella regione (100 milioni di fatturato). Giovedì abbiamo chiuso il bando dello sportello per il riconoscimento del distretto e i risultati sono chiari». Le Marche vantano il primato di regione a maggiore superficie biologica d’Europa (22%). Non solo freddi numeri ma anche riconoscimenti. La cooperativa Girolomoni ha infatti ricevuto il premio per il miglior prodotto di pasta secca: le linguine e gli strozzapreti prodotti con il grano duro Cappelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA