Saldi, nelle Marche si parte dal 16 gennaio: ma già ci sono le promozioni

Martedì 8 Dicembre 2020
Saldi, nelle Marche si parte dal 16 gennaio: ma già ci sono le promozioni

ANCONA  - Le vendite promozionali dureranno fino al 15 dicembre e un mese dopo scatteranno i saldi nelle Marche. Lo ha deciso la giunta regionale con una delibera che ha individuato le nuove date per gli sconti post natalizi a causa dell’emergenza Covid. «A seguito della pandemia - si legge nel documento approvato nei giorni scorsi - sono stati emanati numerosi provvedimenti normativi che hanno causato per molti mesi la sospensione delle vendite dei beni non essenziali, e successivamente alle riaperture, le vendite abbiano subito una notevole diminuzione».

 
Una situazione di crisi che si è aggravata con la seconda fase dell’epidemia anche per il timore e le difficoltà economiche «che spingono comunque i consumatori a limitare sempre più gli acquisti negli esercizi commerciali, spesso privilegiando gli acquisti on-line che garantiscono maggiore sicurezza personale». Così la Regione ha deciso - dopo la riunione del coordinamento tecnico dei referenti della Commissione attività produttive della conferenza delle Regioni e delle Province Autonome da cui è emerso che le associazioni di categoria regionali, principalmente Confcommercio e Confesercenti, hanno indicato uno spostamento delle date.

«I saldi per il 2021 nelle Marche potranno effettuarsi dal 16 gennaio al 15 marzo e dal 1° sabato del mese di luglio (3 luglio) fino al 1° settembre - spiega l’assessore regionale al Commercio Mirco Carloni -. Eccezionalmente inoltre, a causa della situazione di grave emergenza creata dal Covid 19, potranno essere effettuate vendite promozionali fino al 15 dicembre salvo eventuale e ulteriore proroga fino al 31 dicembre previo parere favorevole delle associazioni di categoria». Soluzione, frutto di una serie di incontri sia con le associazioni di categoria che con commercianti indipendenti, «che sembra essere la migliore per rispondere alle esigenze espresse dagli operatori sul territorio e per consentire di liberare i magazzini a chi ha merce invenduta. Restiamo comunque sempre aperti al confronto e pronti a sostenere il commercio in questa drammatica situazione». 

Soddisfatto il segretario generale Confartigianato Ancona - Pesaro e Urbino Marco Pierpaoli. «Un’iniziativa che non può che andare a sostegno dell’acquisto locale - ha spiegato Pierpaoli - a cui stiamo come associazione dedicando una campagna promozionale specifica, perché in tal modo viene consentito a ciascuna attività di attuare le dinamiche che preferisce. Ormai, infatti, i saldi sono da considerare come un vero e proprio strumento di marketing in più a disposizione, che lascia agli imprenditori la libertà di fare. Continueremo a sostenere iniziative di questo tipo a favore delle nostre imprese». Decise anche le date dei saldi estivi: si terranno dal primo sabato del mese di luglio (3 luglio) e dureranno fino al primo settembre.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA