Per il rilancio dell'aeroporto anche la destinazione-Grecia: ma solo nel 2022 con il bando regionale

Martedì 1 Giugno 2021
Per il rilancio dell'aeroporto anche la destinazione-Grecia: ma solo nel 2022 con il bando regionale

ANCONA  - E alla fine arriva la Grecia. Bisognerà aspettare fino all’estate del 2022, ma - Covid permettendo - la compagnia Volotea ha previsto anche una rotta che collegherà Ancona con un’isola ellenica ancora da definire. Il piano è quello di garantire due voli a settimana da giugno a settembre, ampliando così l’offerta delle mete vacanziere messe in fila dalla low cost che copre già quattro città tra Sicilia e Sardegna. La tratta greca rientra tra quelle avviate o da avviare nell’ambito del bandi pubblici emanati dalla Regione, l’ultimo dei quali è stato aggiudicato lo scorso marzo. 

Dal 21 giugno si potrà volare verso Barcellona. Ma tre rotte sono sparite dai radar nell'estate del Sanzio: ecco quali sono state cancellate

 

La ripartenza del Sanzio è infatti stata tracciata da tre distinte gare - una nel 2020, due nel 2021 – che hanno riportato diverse compagnie aeree sui cieli marchigiani. Quella dello scorso anno, ha fatto tornare in pista Lufthansa con l’evergreen Monaco, ma si è persa per strada il volo per Parigi che aveva offerto Transavia. Per implementare i collegamenti, lo scorso 14 dicembre la Regione ha approvato altri due bandi dal valore complessivo di 12 milioni di euro: il primo, volto ad attivare nuove rotte, prevedeva un plafond di 8,7 milioni spalmato sul biennio (3.332.000 euro nel 2021 e 5.409.000 nel 2022), mentre il secondo valeva 3,6 milioni ed era finalizzato a sostenere i vettori aerei che avessero programmato collegamenti da/per il Sanzio.

All’appello aveva risposto anche la compagnia aerea Air Dolomiti, per operare su Berlino e Dusseldorf, ma si è sfilata subito dopo l’aggiudicazione. Tajaran Jet, che avrebbe dovuto far volare i marchigiani su Varsavia e Bucarest, invece, ha rinunciato più di recente. Alla gara hanno potuto partecipare le compagnie aeree che, alla data di presentazione della domanda per l’attribuzione del contributo, avessero operato in maniera non saltuaria rotte da/per l’aeroporto di Ancona, o programmano di attivare rotte anche successivamente, pur registrando al momento di pubblicazione del bando significative perdite di fatturato rispetto all’anno precedente.

Palazzo Raffaello ha inoltre fatto sapere che sta lavorando a nuove gare ad hoc per agganciare le sfuggenti rotte per Roma e Milano – lotto fin qui andato deserto – e punta ad accaparrarsi collegamenti charter dalla Russia. A questo scopo, tra il 24 ed il 28 giugno verrà organizzato un «incoming ed educational tour» che accompagnerà 70 tra operatori turistici, giornalisti, travel bloggers, influencers ed imprenditori russi in giro per le Marche alla scoperta delle attrazioni da non perdere disseminate su tutto il territorio.

 

Ultimo aggiornamento: 13:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA