Il Cda dà l'ok all'incorporazione
Quadrilatero Marche-Umbria Spa

Martedì 13 Ottobre 2015
Il Cda dà l'ok all'incorporazione Quadrilatero Marche-Umbria Spa

ANCONA - Il Consiglio di amministrazione di Anas, presieduto da Gianni Vittorio Armani, ha approvato il progetto di fusione per incorporazione in Anas della società Quadrilatero Marche-Umbria Spa. L'operazione di fusione - si legge in una nota - si inquadra nel più ampio processo di razionalizzazione e riorganizzazione degli assetti proprietari di Anas, finalizzato ad una maggiore efficienza nella gestione delle attività istituzionali, mediante la razionalizzazione delle sinergie del Gruppo stesso.

«In questo ambito - prosegue la nota - va ricompreso il processo che ha portato lo scorso 30 settembre allo scioglimento anticipato e conseguente messa in liquidazione della società controllata Centralia e alla prevista messa in liquidazione della società collegata Autostrada del Molise Spa». Anas ha avviato una serie di attività propedeutiche all'operazione di fusione per incorporazione di Quadrilatero Marche-Umbria, che hanno portato alle dimissioni dell'intero Cda di Quadrilatero e alla nomina da parte dell'Assemblea degli azionisti, tenutasi lo scorso 30 settembre, di un amministratore unico, il presidente uscente Guido Perosino, cui sono stati affidati «tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione della società e il cui mandato durerà fino al perfezionamento dell'operazione di fusione».

Nel contempo «sono in via di definizione intese tra gli azionisti (Anas, Regioni, Enti Locali e Camere di Commercio) finalizzate alla stipula di un Accordo di programma quadro per stabilire il completamento degli interventi infrastrutturali in corso e previsti dall'intero progetto, nonchè il Piano di Area Vasta». L'intera procedura di fusione dovrebbe completarsi entro il primo semestre dell'esercizio 2016.

Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre, 11:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA