Pd Marche, due donne per la corsa alla segreteria: si candida Michela Bellomaria. «La Bomprezzi? Faccia squadra con noi»

Pd Marche, due donne per la corsa alla segreteria: si candida Michela Bellomaria. «La Bomprezzi? Faccia squadra con noi»
Pd Marche, due donne per la corsa alla segreteria: si candida Michela Bellomaria. «La Bomprezzi? Faccia squadra con noi»
3 Minuti di Lettura
Martedì 24 Gennaio 2023, 10:15

 ANCONA -   Una sfida tra donne, almeno per il momento. Per la segreteria marchigiana del Partito democatico, è scesa in campo Michela Bellomaria, con lo slogan «Pd Marche, vince la squadra». Uno slogan nel segno dell'unità, anche se dall'incontro di Jesi è uscita la candidatura di Chantal Bomprezzi, creando di fatto una spaccatura all'interno delle nuove leve dem. Ma Michela Bellomaria non si arrende: annuncia la propria squadra con Timoteo Tiberi vice e la richiesta ufficiale alla Bomprezzi di far parte del nuovo gruppo dirigente fortemente sostenuto in regione e che pensa di avere molti punti per conquistare la segreteria. 

«Meno di una settimana fa - spiega Michela Bellomaria -, abbiamo comunicato la nostra disponibilità, in collaborazione e non in competizione, per la carica a segretario regionale. In poche ore, abbiamo ricevuto tantissime attestazioni di stima, da dentro e fuori il Pd. Ciò ha fatto maturare in noi la consapevolezza che, con il nostro passo avanti, tanta gente abbia colto la nostra volontà di mettere in campo un impegno forte e qualificato, che sappia coniugare l'esperienza con il cambio generazionale».


La  squadra, composta da Francesco Ameli, Michela Bellomaria, Andrea Gentili, Marco Perugini e Timoteo Tiberi, ha completato la rappresentanza regionale con il fermano Stefano Pompozzi, «a testimonianza della forte volontà di farsi carico ed interpretare le istanze e le proposte di tutta la regione Marche».


Da qui la valutazione dei percorsi politici più idonei e l’individuazione del candidato alla segreteria regionale, tra  sei figure.  «La  scelta è ricaduta su Michela Bellomaria, Vice Sindaco di Cerreto d’Esi, che sarà affiancata da tutti gli altri componenti del gruppo (Ameli, Perugini, Gentili, Pompozzi) e da Timoteo Tiberi, in qualità di vice-segretario. 
Insieme, ci candidiamo ad essere il primo essenziale nucleo del nuovo Partito democratico delle Marche, aperto ad includere anche coloro che hanno legittimamente scelto percorsi differenti dal nostro e che si sono riconosciuti nella candidatura di Chantal Bomprezzi. In spirito unitario, se gli elettori e gli iscritti premieranno la nostra mozione e la nostra idea di partito nuovo, vogliamo fortemente che, dal giorno dopo, Chantal Bomprezzi faccia parte della squadra e, qualora alle primarie emergesse una scelta diversa siamo pronti a collaborare con lei per il bene del PD Marche».


Cinque parole scelte per la rigenerazione del Pd: « "Adesso, squadra, vicinanza, chiarezza e territorio", recentemente lanciate, quali base del nostro programma che andremo ad arricchire dei contributi di tutti coloro che si riconosceranno nel nostro progetto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA