Marche, mai un luglio così caldo
Tre gradi in più rispetto alla media

Lunedì 3 Agosto 2015
Marche, mai un luglio così caldo Tre gradi in più rispetto alla media

ANCONA - Mai un luglio così caldo nelle Marche.

Lo certificano due ricercatori del centro meteo dell'Assam, Danilo Tognetti e Michela Busilacchi, nel report sull'ondata di calore del mese scorso, riferita ai primi 21 giorni di luglio.

"Arrivati al ventesimo giorno ed oltre di persistenza anticiclonica (africana) - è scritto nel report -, le elevate temperature stanno avendo come conseguenza la progressiva perdita di umidità dei suoli, a causa della considerevole evapotraspirazione, che non viene poi bilanciata da un'adeguata ricarica da parte delle precipitazioni, queste in fisiologico calo nel periodo estivo. Qualche effetto, tutto sommato contenuto, lo si comincia a vedere in alcune colture, in certi casi accentuati dalle brezze, di mare durante il giorno, di terra nel corso della notte, che tendono "a portare via" ulteriore umidità.

"Per dare qualche numero - spiegano Tognetti e Busilacchi -, in base ai dati rilevati dalla nostra rete di rilevamento agrometeo, nel periodo 1-21 luglio, la temperatura media regionale è stata di 26,7° superiore di ben +3,4° rispetto al valore medio dell'intero mese luglio per il periodo 1981-2010 (media di riferimento). Ad oggi quindi, luglio si sta dimostrando come il più caldo per le Marche dal 1961, con una differenza di +0,9°C rispetto ai 25,8°C record attuale appartenente all'anno 2012.

"Dicevamo - prosegue la nota - dell'evapotraspirazione, elevata, ed in effetti il valore medio regionale di 86mm (108mm è la media per l'intero mese di luglio nel trentennio 1981-2010) supera di molto la pioggia caduta in questi primi ventuno giorni del mese, pari ad appena 3mm (-95% rispetto al 1981-2010)".

© RIPRODUZIONE RISERVATA