Influenza, in arrivo 420mila dosi di vaccini: «Sarà coperto il 70% delle persone a rischio»

Mercoledì 30 Settembre 2020 di Maria Teresa Bianciardi
Influenza, in arrivo 420mila dosi di vaccini: «Sarà coperto il 70% delle persone a rischio»

ANCONA  - Oltre 421mila vaccini antinfluenzali per arrivare alla copertura del 70% delle persone a rischio. È questo il piano dell’Asur Marche per contrastare gli effetti del Covid che, associato all’influenza stagionale, potrebbe creare un mix pericoloso nella popolazione più fragile. Ma soprattutto le vaccinazioni in regione inizieranno con un mese di anticipo e con una campagna informativa che precederà la settimana scelta per avviare la grande operazione sanitaria.

 

«Già nei prossimi giorni arriveranno i primi quantitativi di dosi vaccinali - spiega il direttore generale Asur Marche, Nadia Storti - e tra il 10 e il 15 ottobre partiremo con le vaccinazioni». 

Si sta mettendo a punto una macchina organizzativa molto articolata che prevede anche l’individuazione di spazi ampi - in collaborazione con i Comuni - per arrivare a somministrare fino a 200 dosi giornaliere. «Ma innanzitutto nelle prossime ore partirà una campagna informativa in cui spiegheremo nel dettaglio dove e come potersi sottoporre al vaccino antinfluenzale». Nell’operazione sono coinvolti ovviamente i medici di base ed i pediatri di libera scelta e l’obiettivo è appunto quello di arrivare ad una coperura di almeno il 70% della popolazione sopra i 60 anni, dei bambini sotto i 6 anni e degli operatori sanitari.

«Lo scorso anno siamo riusciti ad arrivare al 50% dei vaccinati, ma stavolta lo sforzo sarà maggiore a causa della pandemia», sottolinea il direttore generale Storti. Il timore in regione è che non possano arrivare tutte le dosi vaccinali richieste, ma dall’Asur arrivano notizie confortanti: «Abbiamo fatto richiesta delle dosi vaccinali con largo anticipo e i primi quantitativi arriveranno già in questi giorni», assicura la Storti. Dunque si gioca d’anticipo cercando di mantenere un trend in crescita della copertura per la tutela della popolazione più anziana. 

Come anticipato dalla Regione Marche la novità di quest’anno è l’estensione delle fasce di età per la vaccinazione gratuita: dai 60 ai 64 anni e dai 6 mesi ai 6 anni. «L’inserimento dei bambini e degli adolescenti nelle categorie da immunizzare prioritariamente contro l’influenza stagionale è una strategia già adottata in diversi ambiti ed è raccomandato a per ridurre la circolazione del virus influenzale tra gli adulti e gli anziani nell’attuale fase pandemica». Considerata la rilevanza strategica, inoltre, la copertura vaccinale negli operatori sanitari e socio-sanitari sarà uno degli obiettivi che farà parte della procedura di valutazione dei risultati dei Direttori generali per l’anno 2020.

Il gruppo tecnico “Vaccini e strategie di vaccinazione” della Regione Marche, che si è riunito il 15 maggio scorso, ha concordato sull’importanza strategica di effettuare la vaccinazione stagionale, «perché prevenendo l’influenza il vaccino aiuterebbe ad attribuire più rapidamente una sintomatologia simil-influenzale ad altra origine». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA