Le Marche della Grande Guerra
Un sito on line con l'archivio storico

Martedì 21 Aprile 2015
Le Marche della Grande Guerra Un sito on line con l'archivio storico

ANCONA - Sarà presentato venerdì 24 aprile nella Sala Pino Ricci di Palazzo delle Marche il sito web www.lemarcheelagrandeguerra.it realizzato dall'Associazione ex consiglieri regionali delle Marche, dall'associazione degli ex parlamentari e dal 'Club degli inguaribili ottimistì. L'iniziativa, patrocinata dal Consiglio regionale, è frutto di un lungo e paziente lavoro di ricerca sulla memoria storica della Grande Guerra. Il sito contiene fra l'altro il database degli oltre 19 mila caduti marchigiani che possono essere ricercati in base al nome, alla provincia o al comune di nascita. Un archivio di oltre 300 mila parole in continua evoluzione inserito in un sito che contiene numerosi documenti e immagini di quella immane vicenda storica. L'idea, spiegano i promotori, nasce dal desiderio di tenere viva la memoria di quella tragedia, anche come monito e richiamo al principio costituzionale del «ripudio della guerra come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali». Primi destinatari del messaggio saranno i giovani ai quali indicare una dimensione di democrazia e di progresso nella patria comune europea scaturita anche da quel conflitto. La presentazione sarà condotta da Luigi Micci, presidente dell'Associazione degli ex consiglieri regionali delle Marche, da Paolo Menzietti e da Paolo Perazzoli. Le conclusioni saranno tenute da Gerardo Bianco presidente nazionale dell'associazione ex parlamentari.

Ultimo aggiornamento: 12:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA