Castelli è primo al Senato, Baldelli la spunta su Mochi: ecco tutti i candidati di Fratelli d'Italia nelle Marche

Castelli è primo al Senato, Baldelli la spunta su Mochi: ecco tutti i candidati di Fratelli d'Italia nelle Marche
Castelli è primo al Senato, Baldelli la spunta su Mochi: ecco tutti i candidati di Fratelli d'Italia nelle Marche
di Martina Marinangeli
4 Minuti di Lettura
Lunedì 22 Agosto 2022, 03:10 - Ultimo aggiornamento: 23 Agosto, 16:03

ANCONA L’assessore regionale Guido Castelli vince il toto capilista, piazzandosi al primo posto nel proporzionale del Senato. Antonio Baldelli, fratello dell’assessore Francesco, la spunta sul competitor Giorgio Mochi (ex sindaco di Piobbico) per una casella eleggibile nel listino della Camera: secondo dietro alla deputata uscente Lucia Albano.

All’uninominale Marche sud del Senato viene schierata la coordinatrice regionale Elena Leonardi e in quello di Ancona alla Camera il segretario provinciale Stefano Benvenuti Gostoli. Resta in panchina il capogruppo regionale Carlo Ciccioli, che ha rifiutato la candidatura all’uninominale di Ancona. Questo alle 23 di ieri sera. I Fratelli d’Italia si sono presi tutto il tempo necessario per mettere a punto la squadra da candidare alle elezioni Politiche del 25 settembre e nella serata di ieri ancora qualche casella era ballerina. Ma al netto di eventuali aggiustamenti last minute, l’assetto dello schieramento da mettere in campo è più o meno pronto. Giusto in tempo per la deadline di oggi, ultimo giorno utile per depositare le liste di candidati. Con i tasselli di FdI finalmente sistemati, si delinea il puzzle completo delle sfide elettorali per i collegi uninominali.Partiamo dalla Camera. All’uninominale di Pesaro i quattro principali schieramenti - centrodestra, centrosinistra, Movimento 5 stelle e Terzo polo (composto da Azione e Italia viva) - mettono in campo rispettivamente il vicepresidente della Regione Mirco Carloni (Lega), il coordinatore della segreteria nazionale di +Europa Giordano Masini, la sottosegretaria uscente al Lavoro Rossella Accoto e l’ex consigliere regionale in quota Pd, poi passato ad Italia viva, Federico Talè. Ad Ancona, si diceva, il centrodestra punta su Gostoli, mentre il nome del centrosinistra è quello del dem Antonio Mastrovincenzo, consigliere regionale ed ex presidente dell’assemblea legislativa. L’ex sindaco di Fabriano Gabriele Santarelli è il candidato grillino mentre Francesca Cantarini, segretaria comunale di Azione, rappresenterà il Terzo polo. Fin qui, i collegi contendibili, con Pesaro data più sbilanciata verso il centrodestra e Ancona sul centrosinistra. Poi ci sono i due collegi del sud blindati per il centrodestra, dove i competitor hanno poche chance di spuntarla. A Macerata, l’assessora regionale in quota Lega Giorgia Latini si scontrerà con l’ex rettore di Camerino Fulvio Esposito (Pd), la deputata uscente dei 5 stelle Mirella Emiliozzi ed il sindaco di Appignano Mariano Calamita in quota Azione. Ad Fermo/Ascoli, la competizione è tra il commissario regionale di Forza Italia Francesco Battistoni, la sindaca di Monterubbiano Meri Marziali (Pd), il sentatore uscente pentastellato Giorgio Fede e Maria Stella Origlia (Terzo polo). Quanto al Senato, ha prevalso il detto chi la dura la vince. Nonostante il vespaio di polemiche che ha suscitato sia all’interno di FdI che dell’Udc, Antonio De Poli (presidente nazionale Udc) è riuscito a tenersi stretto il collegio Marche nord, che lo vedrà affrontare il sindacalista Marco Bentivogli (centrosinistra), Samuela Melini (Movimento 5 stelle) ed Elena Fabbri (Terzo polo). A Marche sud, la competizione sarà tra Leonardi (FdI), l’ex presidente della Cia Mirella Gattari (centrosinistra), l’ex senatore 5 stelle Roberto Cataldi e Fabio Urbinati, l’ex capogruppo regionale Pd passato ad Iv, che correrà per il Terzo polo. Nota a margine: per FI, la capolista al Senato sarà Jessica Marcozzi, ma con chance nulle. 
Martina Marinangeli
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA