Fondi alle attività in 77 piccoli Comuni delle Marche: sono in arrivo 210 milioni

Fondi alle attività in 77 piccoli Comuni delle Marche: sono in arrivo 210 milioni
Fondi alle attività in 77 piccoli Comuni delle Marche: sono in arrivo 210 milioni
3 Minuti di Lettura
Venerdì 11 Dicembre 2020, 05:20

ANCONA - In arrivo nelle Marche 210 milioni di euro a sostegno delle attività economiche, artigianali e commerciali dei Comuni delle aree interne. Le risorse potranno essere usate dai Comuni fino a 5mila abitanti per mettere in campo azioni di sostegno economico in favore di piccole e micro imprese, anche per contenere l’impatto negativo causato dal Covid. 

«È stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il provvedimento che dispone l’erogazione, nel triennio 2020-2022, di 210 milioni di euro a livello nazionale», spiega l’onorevole Patrizia Terzoni del Movimento 5 Stelle. «Nel concreto stiamo parlando di una platea di 3.101 Comuni in tutta Italia e di 6 Comuni nella provincia di Ancona, 14 Ascoli Piceno, 11 per Macerata, 21 per Fermo e 25 per Pesaro Urbino, per una popolazione complessiva di oltre 4,1 milioni di persone». Il contributo medio si attesta sui 43mila euro per un Comune con meno di mille abitanti, 71mila euro per i Comuni delle fasce intermedie (tra 1000 e 2000 abitanti), 100mila euro (tra 2mila e 3mila abitanti), 142mila euro per i Comuni con una popolazione compresa tra i 3mila e i 5mila abitanti.

«È una ulteriore opportunità di sostegno concreto alle imprese artigianali e del commercio che svolgono servizi di utilità pubblica e di prossimità, ancora più importanti dal punto di vista sociale, perché vanno incontro alle esigenze della popolazione, che ha riscontrato maggiori difficoltà a spostarsi specie nella fase di emergenza sanitaria. Queste risorse rappresentano un ulteriore passo in avanti per la rinascita dei piccoli Comuni e dell’intero Paese», conclude la deputata marchigiana. Il Dpcm pubblicato in Gazzetta che concede contributi finanziari a favore delle attività economiche di prossimità che operano nei piccoli Comuni delle aree interne del Paese, ha ottenuto il placet dell’Anci, l’Associazione nazionale comuni italia: «È una straordinaria opportunità - si legge in una nota dei delegati nazionali Lino Gentile e Massimo Castelli - ancora più importanti dal punto di vista sociale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA