En plein air sulla riviera del Conero, le Marche entrano nella super classifica. Cresce anche l'interesse degli stranieri

Venerdì 10 Settembre 2021 di Massimiliano Viti
En plein air sulla riviera del Conero, le Marche entrano nella super classifica. Cresce anche l'interesse degli stranieri

ANCONA In Italia non si arresta la crescita del turismo all’aria aperta, che supera del 16% i livelli del 2019 e risveglia l’interesse del pubblico tedesco registrando un +261% di viaggiatori d’Oltralpe rispetto al 2020. Campeggi.com condivide il Camping Report aggiornato con i dati di fine estate con una panoramica del settore che vede in testa i villaggi turistici e le località di mare.

 

 
La classifica
Tra le regioni più cercate Puglia, Toscana, Campania e Liguria, ma le classifiche vedono anche alcune new entry come Marche, Lago di Garda e Lago Maggiore. Per le Marche, che sono state votate con il 6% delle preferenze, l’attenzione si è concentrata e soprattutto lungo la Riviera del Conero, luogo ideale per il turismo all’aria aperta: da maggio ad agosto, infatti, il portale ha registrato un aumento delle ricerche pari al 16% in più rispetto allo stesso periodo del 2019, confermando così il trend positivo registrato in primavera, quando nella terza settimana di aprile il portale aveva evidenziato un +54% rispetto all’inizio del mese e una crescita del +656% se paragonato allo stesso periodo del 2020, complice il desiderio di trascorrere le vacanze in sicurezza, in mezzo alla natura e lontani dalla folla. L’andamento positivo è continuato anche dopo l’inizio della stagione, con il mese di giugno 2021 che ha registrato un +137% delle ricerche di campeggi rispetto al mese precedente e con una crescita ulteriore a luglio, dove si è arrivati a +224% rispetto a maggio. L’interesse arriva anche da oltre confine.


Gli arrivi dall’estero
Da metà maggio ad agosto, infatti, si è registrata anche una crescita del +261% degli utenti tedeschi (rispetto allo stesso periodo del 2020) interessati all’Italia, superando così del 10%, nel totale, i volumi del 2019 e confermando ancora una volta la ripresa del turismo open air sia dal punto di vista nazionale che internazionale. «La stagione estiva 2021 ci saluta con un messaggio pieno di ottimismo: dopo un anno estremamente complesso segnato dalla pandemia il turismo en plein air è in netta ripresa», afferma Cristian Capizzi, Ceo di KoobCamp. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA