Covid, dilaga Delta: 87 ricoveri in ospedale, in terapia intensiva sono 19. Nelle Marche 3.473 infetti. E devono ancora aprire le scuole

Venerdì 3 Settembre 2021
Covid, dilaga Delta: 87 ricoveri in ospedale, in terapia intensiva sono 19. Nelle Marche 3.473 infetti. E devono ancora aprire le scuole

ANCONA Si abbassa il tasso di incidenza dei positivi da Covid per 100mila abitanti: in 24 ore è passato da 79,39 a 77,59. Una flessione minima in un momento particolarmente delicato, dove all’orizzonte c’è l’avvio dell’anno scolastico con la variante Delta che ormai nelle Marche viaggia come unica mutazione del virus presente nel territorio. Contagiosa a tal punto da far registrare anche ieri 224 nuovi infetti su un totale di 2.954 tamponi effettuati e i contagi in ambito domestico restano quelli maggiormente a rischio, superando addirittura i contatti diretti con i positivi. 

 
Il report
Massima attenzione in una regione che anche la prossima settimana resterà in zona bianca, con la Sardegna e la Calabria che invece rischiano di tornare gialle a la Sicilia che evita l’arancione per un soffio. Attualmente il totale dei positivi, tra isolamento e ricoveri, è di 3.437 3, con 87 persone che sono attualmente in ospedale per le complicazioni dovute al virus. In 46 occupano i posti letto nei reparti non intensivi, per la maggior parte a Torrette (21) ed il resto distribuiti tra i nosocomi di Fermo (12), Jesi (6), Marche nord (6) e in Pediatria ad Ancona (1). Restano 19 i pazienti ricoverati in terapia intensiva e in particolare 10 sono a Marche nord, mentre in semi intensiva sono stati registrati due nuovi ingressi per un totale di 22 pazienti. Resiste ancora la Rsa Covid di Campofilone ma aumentano gli anziani ospiti con il coronavirus, adesso arrivati a 44, due in più del giorno precedente. 


I dati provinciali
Tra i 224 positivi la provincia di macerata è quella con più casi, 58, seguita da quella di Pesaro Urbino con 52, Fermo con 45, Ancona con 40, Ascoli Piceno con 22, mentre ci sono 7 casi fuori regione. Sono 39 i soggetti sintomatici, 66 i contatti domestici, 57 i contatti stretti di casi positivi, 7 contatti in ambiente di vita/socialità, 4 contatti in setting lavorativo, 3 casi extra regione, per 48 sono in corso approfondimenti epidemiologici. Nell’ultima giornata di rilevazione non sono stati segnalati decessi per fortuna ed il numero delle vittime del Covid dall’inizio della pandemia nelle Marche è fermo a 3.048.


L’emergenza
Si registrano invece un numero cospicuo di accessi al pronto soccorso: ieri erano 10 negli ospedali di Civitanova, Macerata, Fermo ed Ascoli. Gli operatori sanitari in isolamento domiciliare sono 77.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 08:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA