Vaccini a quota due milioni nelle Marche, copertura completa al 67%. Per l’80% servono ancora 150mila dosi. E mercoledì inizia la scuola

Domenica 12 Settembre 2021 di Andrea Taffi
Vaccini a quota due milioni nelle Marche, copertura completa al 67%. Per l 80% servono ancora 150mila dosi. E mercoledì inizia la scuola

ANCONA - L’ultima volta in cui l’incidenza era passata da quota 63 per 100mila abitanti nelle Marche era stato il 4 agosto: 211 nuovi positivi e 52 persone ricoverate per Covid-19 negli ospedali marchigiani (5 in rianimazione, 3 in semintensiva e 42 in area medica). Un mese e una settimana dopo le Marche tornano allo stesso punto in un trend apparente di discesa verso la soglia di 50 per 100mila in quello che ormai è certificato essere il riflusso dell’effetto Ferragosto. Con 124 nuovi positivi ieri la situazione epidemiologica ha consolidato il progressivo miglioramento dei numeri relativi ai contagi: per quanto riguarda la provenienza territoriale 33 sono stati i casi registrati in provincia di Pesaro Urbino, 25 in quella di Macerata, 19 nell’Anconetano, 18 in provincia di Fermo, 13 nell’Ascolano oltre a 16 positivi provenienti da fuori regione. 

 

 
La situazione dei sintomatici
Dei nuovi contagiati, sono 27 quelli che presentano sintomi; i casi comprendono 33 di contatti stretti con positivi, 41 di contatti domestici, uno in setting lavorativo 20 sui quali sono in corso approfondimenti epidemiologici. Difronte a questo sensibile miglioramento ci vorrà una settimana circa per poter verificare lo stesso effetto riflusso anche per le ospedalizzazioni. Nella regione il numero di ricoveri è calato cala a 82 (-1) e nell’ultima giornata nessun decesso è stato correlato al Covid-19 con il totale che resta 3.056. I numeri della situazione sanitaria sono sostanzialmente quelli di venerdì. Il quadro dei ricoveri ne evidenzia 23 in terapia intensiva (invariati), 20 in Semintensiva (-3) e 39 nei reparti non intensivi (+2), quattro i dimessi. Gli ospiti di strutture territoriali sono 47 e 11 assistiti nei pronto soccorso. Il totale di positivi (isolati più ricoverati) è 3.323 (-10) tra cui 3.241 isolati a domicilio. Le quarantene per contatto con contagiati si attestano a 4.207 (-94). I guariti sono 105.826. 


Il tema della discesa
L’effetto riflusso consegna al servizio Sanità una situazione che potrebbe portare buone nuove per gli ospedali nei prossimi giorni. L’attesa degli epidemiologi ora è tutta rivolta alla partenza delle lezioni fissata per mercoledì 15 e quindi, spostando in avanti l’orologio delle ospedalizzazioni, all’ultima settimana del mese di settembre. La cabina di regia ministero della Salute e Istituto superiore di sanità proprio venerdì ha ratificato una situazione di miglioramento generale con il ritorno delle Marche nella fascia bassa di rischio dopo che la settimana precedente la classificazione, insieme a quasi tutte le regioni d’Italia, era nel rischio moderato. L’effetto combinato della riduzione dell’attività di intrattenimento sulla costa e alcuni giorni di abbassamento delle temperature hanno calmierato i numeri del Covid nelle Marche. In tema di azione di contrasto da registrare anche il post del governatore Francesco Acquaroli che ieri mattina ha voluto sottolineare il nuovo traguardo raggiunto della macchina vaccinale: «Prosegue la campagna vaccinale nella nostra regione - ha scritto in un post - Questa mattina (ieri per chi legge, ndr) abbiamo superato le 2 milioni di dosi totali somministrate, con circa l’80% dei cittadini marchigiani in età vaccinabile che ha deciso di aderire finora: un risultato importante reso possibile grazie al grande lavoro che ormai da mesi stanno portando avanti tutti gli operatori sanitari e i tanti volontari nei punti vaccinali e nelle farmacie. Continua anche l’iniziativa dei camper vaccinali su tutto il territorio regionale, il calendario è consultabile sul sito web della Regione». 


La situazione generale
La situazione generale tuttavia resta ancora migliorabile dal punto di vista della profilassi. Ci sono 1.075.825 prime dosi inoculate che corrispondono al 78% della popolazione target (1.375mila persone over 12) e 930mila di seconde dosi che corrispondono al 67% di copertura vaccinale. L’immunità di gregge è ancora lontana purtroppo e l’autunno è alle porte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 

Ultimo aggiornamento: 17:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA