Caregiver, lunedì le prenotazioni. La fascia 60-70, anticipano i vaccini ai 65-69enni. Ecco quando si parte

Venerdì 16 Aprile 2021
Caregiver, lunedì le prenotazioni. La fascia 60-70, anticipano i vaccini ai 65-69enni. Ecco quando si parte

ANCONA - Lunedì scattano le prenotazioni per i vaccini destinati ai familiari o caregiver delle persone disabili, ma per la profilassi anti Covid nella fascia 60-70 anni «bisognerà attendere maggio. Le dosi di aprile non sono sufficienti a coprire anche questa categoria».

LEGGI ANCHE

Giù contagi e ricoveri, Rt in zona sicurezza: per Ancora gialla virtuale ma restiamo arancioni per decreto

LEGGI ANCHE

Palestre, ristoranti, piscine, cinema, spettacoli: ecco un piano per far riaprire le attività nelle Marche. Protocolli al Cts

 

L’assessore regionale alla Sanità, Filippo Saltamartini, fa il punto della situazione nelle Marche e al termine di una riunione a palazzo Raffaello non si è escluso di dividere in due parti la vaccinazione di quest’ultima categoria, vaccinando con AstraZeneca (ieri sono arrivate 4mila dosi) i 65-69enni. Restano bloccate invece a Pratica di Mare le 3.400 dosi di Johnson & Johnson – in attesa delle verifiche che stanno conducendo le agenzie del farmaco – che sarebbero dovute approdare in queste ore. Da oggi, invece, si tenta un nuovo esperimento nella logistica dei sieri. Finora, per l’approvvigionamento, gli altri sei hub si recavano in quello centrale dell’Inrca, centro di smistamento dell’operazione. Adesso invece, le consegne arriveranno a domicilio. Il personale della farmacia dell’Inrca - con due auto della Protezione civile accompagnate dalla scorta e organizzate con frigo per essere in grado di trasportare anche Pfizer –, si dividerà gli hub marchigiani: una macchina coprirà Fossombrone, Jesi e Camerino; l’altra Civitanova, Fermo e San Benedetto. 


Le somministrazioni
«Sono 99mila i caregiver nelle Marche - spiega Saltamartini - ma nel frattempo 1.600 hanno ricevuto il vaccino in vari Ospedali quando hanno accompagnato i loro familiari o assistiti. Anche la categoria dei disabili marcia speditamente. Sono 140mila e il piano prevede un’accelerazione per chiudere entro la fine del mese». Intanto l’assessore regionale fa il punto sulle vaccinazioni: «Sono 350.948 le persone che si sono prenotate per essere vaccinate. E 279.061 cittadini che hanno ricevuto la prima dose, su un milione e 200mila marchigiani da vaccinare». La platea degli over 80 che si erano prenotati nei punti vaccinali «stanno tagliando questo ambito traguardo tra le prime regioni in Italia. In questa settimana dovremmo chiudere la vaccinazione di questo target a livello domiciliare ne mancano 3mila circa». Quanto alla vaccinazione della categoria 60-70, composta da circa 200mila persone, verrà vaccinata all’inizio di maggio. «I sieri di aprile, circa 210.000 non coprono le fasce di età, ma potremmo iniziare con la metà della popolazione, quella tra i 65 ed i 69 anni».
 

Ultimo aggiornamento: 15:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento