Burioni diventa vaccinatore: «Che bello tagliare l'erba sotto i piedi di questo maledetto virus»

Sabato 1 Maggio 2021
Burioni diventa vaccinatore: «Che bello tagliare l'erba sotto i piedi di questo maledetto virus»

ANCONA - Camice, mascherina e guanti d’ordinanza, il virologo Roberto Burioni, docente all’università Vita-Salute San Raffaele di Milano, nella giornata di ieri è sceso in campo in veste di vaccinatore nell’hub di Novegro. A mostrarlo orgogliosamente su Twitter è stato lui stesso, condividendo il suo stato d’animo con un paio di foto. Ad accompagnare lo scatto che lo ritrae mentre è intento a inoculare una dose di vaccino anti- Covid un solo commento secco, ma eloquente: «Tiè».

 

E a chiarire il laconico cinguettio arriva poco dopo un’altro tweet: «Voi non potete immaginare - scrive Burioni a commento di una foto che lo vede sorridente con la siringa in mano - che piacere fisico si prova a tagliare l’erba sotto i piedi di questo maledetto virus». Il virologo marchigiano proprio di recente si è soffermato sui vaccini anti Covid: «Il J&J (singola dose) è efficace all’85% nel prevenire la malattia grave e lo è anche dove predomina la variante sudafricana. Un’altra arma potentissima per combattere il virus, una notizia fantastica, mentre il Moderna può essere conservato per 3 mesi alla temperatura del frigorifero (dove mettete gli yogurt). Secondo me sono in arrivo le siringhe monodose che renderanno tutto molto più semplice». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA