C’è il Super Green pass, ecco dove serve e dove no. E se le Marche cambiano colore per chi non ce l'ha scattano altre restrizioni

C è il Super Green pass, ecco dove serve e dove no. E se le Marche cambiano colore per chi non ce l'ha scattano altre restrizioni
C’è il Super Green pass, ecco dove serve e dove no. E se le Marche cambiano colore per chi non ce l'ha scattano altre restrizioni
di Maria Teresa Bianciardi
6 Minuti di Lettura
Domenica 5 Dicembre 2021, 02:20 - Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre, 08:25

ANCONA - Ci siamo. Da domani entra in vigore il Super Green pass, ovvero la certificazione verde rafforzata e destinata solo a chi si è vaccinato o è guarito dal Covid. Una stretta decisa dal governo che premierà chi ha voluto percorrere la strada della profilassi anti coronavirus e che dunque potrà continuare a gestire la propria vita sociale al massimo: dal cinema alla discoteca, dal ristorante al teatro, compresa la partecipazione a feste e cerimonie pubbliche ed eventi sportivi. Per tutti gli altri, quelli che andranno avanti a suon di tamponi ogni 48 o 72 ore, restano le briciole. Potranno andare in palestra, in piscina ma dovranno prenotare il cibo da asporto quando non avranno voglia di cucinare: niente film al cinema o uno spettacolo a teatro. Consentito l’accesso agli impianti da sci, ma fino a quando i contagi non determineranno un cambio di colore della regione. Servizi essenziali garantiti per tutti e il certificato verde diventa fondamentale per prendere un aereo, un treno, un autobus. In taxi deve averlo solo il conducente.

 

SI

1) 

IL SUPER GREEN PASS. Viene rilasciato solo alle persone vaccinate o a coloro che sono guariti dal Covid: le nuove norme entrano in vigore domani e sarà valido fino al 15 gennaio 2022. La certificazione verde, invece, dal 15 dicembre sarà valida per 9 mesi.

2)

BAR, RISTORANTI E PUB. In zona bianca per accedere a locali come ristoranti, pub e bar al chiuso da domani serve il Super Green pass: senza quello sono off limits e questa limitazione vale fino al 15 gennaio. Nelle zone gialle o arancioni invece il Green pass rafforzato non avrà limiti temporali ma servirà fino a quando resteranno le zone più a rischio Covid. 


3)

DISCOTECHE. Serve il Super Green pass per entrare. La capienza è in zona bianca al 75% all’aperto e al 50% al chiuso.

4)

STADI E PALAZZETTI. Si accede solamente se in possesso del Super Green pass con capienza in zona bianca al 75% per quelli all’aperto e al 60% per quelli al chiuso.

5)

FESTE E CERIMONIE. Via libera alla celebrazione di matrimoni, comunioni o qualsiasi altra cerimonia con festa annessa e connessa. Ma tutti i partecipanti dovranno essere muniti di Super Green pass, altrimenti si resta a casa.


6)

CINEMA, TEATRI E CONCERTI. La quarta ondata Covid ha fatto sì che il governo attuasse un giro di vite nella socialità. Anche in questi casi senza Green pass rafforzato non si potrà accedere a queste attività.

7)

ATTIVITÀ SCIISTICA. Se in zona bianca o gialla non serve il Super Green pass per gli appassionati di sci, in zona arancione bisognerà invece esibire il Green Pass rafforzato nel caso in cui si decidesse di scendere in pista. In zona rossa tutto chiuso.

8)

IN ZONA GIALLA. Scatta l’obbligo della mascherina all’aperto, ma chi ha il Super Green pass potrà continuare ad andare in discoteca e prenotare al ristorante e nei pub senza limiti di quattro persone al tavolo.


9)

IN ZONA ARANCIONE. Oltre alla mascherina obbligatoria non si può uscire dal Comune di residenza, se non per motivi di lavoro, necessità, urgenza: tuttavia il divieto non vale per chi ha il super green pass. Tutte le attività rimangono aperte, ma quelle per cui - fino all’entrata in vigore del nuovo decreto - era prevista la chiusura saranno accessibili soltanto per chi è vaccinato o guarito (cioè solo per chi ha il Super green pass).

10)

 ALIMENTARI, TABACCHI, SUPERMERCATI, EDICOLE. Sono servizi essenziali, quindi accessibili con il Super green pass ma anche con il Green pass base. In zona bianca, gialla, arancione e rossa.


11)

PALESTRE E PISCINE. In zona bianca e gialla sono accessibili anche con il Green pass base ma in zona arancione palestre piscine e circoli sportivi al chiuso possono essere frequentati solo da chi possiede il Green pass rafforzato.


12)

IMPIANTI SCIISTICI. Anche questi in zona arancione saranno accessibili solamente da chi è vaccinato oppure guarito dal Covid.

13)

LA VACCINAZIONE. Dal 15 dicembre scatta la vaccinazione obbligatoria per il personale non medico della sanità, militari, forze di polizia, personale della scuola (docenti e personale amministrativo), uomini del soccorso pubblico.

NO

 

1)

LA CERTIFICAZIONE VERDE. Si chiama così il Green pass base, quello che viene rilasciato con un tampone negativo: ha una validità di 48 ore se ottenuto con tampone antigenico rapido ed una validità di 72 ore se ottenuto con tampone molecolare.


2)

LAVORO. Nelle attività lavorative non serve il Green pass rafforzato ma solamente la certificazione verde base con tampone negativo. Stessa cosa per accedere alle mense aziendali.


3)

TRASPORTI. Niente Super Green pass, ma solo l’attestato del tampone negativo a 48 o 72 ore per salire su aerei, navi e traghetti, ma anche su treni sia regionali sia interregionali.


4)

MEZZI PUBBLICI. Obbligo di Green pass semplice, anche in questo caso niente Super Green pass. I controlli della certificazione verranno fatti su autobus urbani ed extraurbani, su tram, filobus e metro. Per il conducente ed i passeggeri c’è anche l’obbligo di indossare le mascherine.


5)

TAXI. Non serve il Green pass rafforzato, ma la certificazione verde con tampone negativo è obbligatoria per il conducente e non per il passeggero: entrambi sono obbligati ad indossare la mascherina di protezione.


6)

MONTAGNA. In zona bianca Super Green pass non viene richiesto per salire sulle funivie, sulle cabinovie e sulle seggiovie che collegano gli impianti sciistici. Ma è obbligatorio esibire il Green pass semplice ed indossare la mascherina per tutto il tempo del tragitto.


7)

ALBERGHI. Per soggiornare negli alberghi non si deve mostrare il Super green pass, ma basta il certificato verde semplice. Gli ospiti delle strutture ricettive potranno usufruire del servizio ristorante senza il Green pass rafforzato, mentre in tutti gli altri casi non si può accedere ai ristoranti senza Super Green pass.


8)

PISCINE E PALESTRE. In zona bianca serve solo il Green pass base, che servirà anche per accedere agli spogliatoi. Chi non ha la certificazione non può svolgere attività fisica al chiuso.

9)

CIRCOLI SPORTIVI. Valgono le regole delle palestre e delle piscine nelle regioni in zona bianca. 


10)

FESTE E CERIMONIE PUBBLICHE. Sono vietate a chi non ha il Super Green pass


11)

RISTORANTI, PUB E BAR AL CHIUSO. Sono inaccessibili se non si è provvisti di Green pass rafforzati. Per una rapida consumazione al banco non è necessaria la certificazione. Per quanto riguarda l’uso della toilette: si tratta di un servizio essenziale che i locali pubblici sono tenuti a garantire.


12)

SPETTATORI DI EVENTI SPORTIVI . I tifosi o chi vorrà assistere ad eventi sportivi non potrà farlo senza Super Green pass. In questo caso la certificazione verde base non è sufficiente.


13)

CINEMA, TEATRO, CONCERTI E DISCOTECHE. Anche in questo caso senza Super Green pass non si entra da nessuna parte. Una forte limitazione della vita sociale per chi ha deciso di non vaccinarsi.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA