Effetto Covid: nelle Marche +12,6% di morti nel 2020, la provincia di Pesaro la più colpita del centro Italia

Giovedì 10 Giugno 2021
Effetto Covid: nelle Marche +12,6% di morti nel 2020, la provincia di Pesaro la più colpita del centro Italia

ANCONA - Quanto ha impattato la pandemia di Coronavirus sulla mortalità nelle Marche? Una prima risposta, relativa al 2020, si può leggere nei dati rilasciati oggi dall'Istat. Nelle Marche, nel periodo dal 2015 al 2019, sono morte, di media, 17.863 persone ogni; nel 2.020 i decessi sono 20.123: l'incremento è stato del +12,6%. Tra le Regioni confinanti ha avuto incrementi maggiori solo l'Emilia Romagna (+17,2%). Aumenti più bassi per Toscana (8,6%), Umbria (5,6%), Lazio (5,5%) e Abruzzo (6,1).

Tavio, infettivologo degli Ospedali Riuniti: «L’immunità di gregge? Ancora troppe variabili. A ottobre? Dipende da quanti si vaccinano»

Pesaro e Urbino, non a caso un delle prime zone rosse, è stata la più colpita con il tasso di incremento della mortalità più alto del Centro Italia: il 26,7%. Il Pesarese è passato dalla media di 3.980 morti ai 5.043 del 2020.  Seguono Macerata con il +10,1 (3.786, 4.170), Ancona con il +9,7% (5.486, 6.017), Ascoli Piceno con il +6,3% (2.492, 2.648) e Fermo con il +5,9% (2.119, 2.245).

 

Ultimo aggiornamento: 11 Giugno, 09:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche