Covid Marche, il balzo in avanti dei contagi con pochi tamponi è solo una anomalia? Cosa ci dicono i numeri

Domenica 24 Ottobre 2021
Covid Marche, il balzo in avanti dei contagi con pochi tamponi è solo una anomalia? Cosa ci dicono i numeri

ANCONA - Potrebbe essere un’anomalia: i prossimi giorni ci diranno. L’anomalia è il rapporto tra i nuovi casi positivi al Covid registrati ieri (78) e il numero di tamponi analizzati (826) dopo che per tre giorni i contagi giornalieri erano saliti oltre quota 100 ma con un numero di tamponi molto alto, spesso il doppio di quelli di ieri.

 

 

Il dato emerge dal bollettino della Regione Marche nella quale, come effetto immediato, sale anche il tasso di incidenza cumulativo a 37,69 su 100mila abitanti (venerdì era a 34). Sostanzialmente stabile il numero dei ricoverati per Covid negli ospedali marchigiani: sono 56, +1 su ieri, di cui 11 (+1) in terapia intensiva, 13 (-1) in semi intensiva, 32 (+1) in aree non intensive. La provincia con il maggior numero di contagi registrati nelle ultime 24 ore è Fermo, con 22 (segnalato un focolaio nella bocciofila di Sant’Elpidio a Mare), seguita da Macerata con 18, da Ancona con 17, Ascoli Piceno con 14, Pesaro Urbino con 5, oltre a due casi fuori regione. I 78 nuovi casi comprendono 18 soggetti sintomatici, 21 contatti domestici, 19 contatti stretti di casi positivi, 4 positivi in setting scolastico/formativo, 3 contatti in setting lavorativo, 2 contatti in setting assistenziale, 1 caso extra regione, mentre per 10 casi sono in corso approfondimenti epidemiologici. I positivi alla data di oggi sono 1.992 (in calo rispetto a ieri, quando erano 2.008), di cui 1.936 in isolamento domiciliare. I dati del servizio Sanità della Regione segnalano un decesso, quello di un 84enne di Pesaro, con patologie pregresse, che fa salire il totale a 3.095 dall’inizio della pandemia.
a. t.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 25 Ottobre, 09:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento