Contagi e ricoveri Covid: le curve vanno in discesa. Ma i decessi sono ancora tanti

Sabato 14 Maggio 2022 di Lorenzo Sconocchini
Contagi e ricoveri Covid: le curve vanno in discesa. Ma i decessi sono ancora tanti

ANCONA  - A due settimane dall’allentamento delle misure anti-Covid, con il green pass riposto nel cassetto e le mascherine sempre più rare dal primo maggio, la curva dei contagi nelle Marche continua a piegarsi verso il basso. Con i 1.255 nuovi positivi accertati ieri, l’incidenza settimanale è scesa a 574 casi ogni 100mila residenti, con una diminuzione del 12% negli ultimi sette giorni. 

 
Nella nostra regione la circolazione virale è ancora molto sostenuta, superiore alla media nazionale (incidenza a quota 458 nell’ultimo monitoraggio Iss), ma la pressione dell’epidemia sui reparti ospedalieri continua ad allentarsi. Ieri a mezzogiorno, come riporta il bollettino dell’Osservatorio epidemiologico della Regione Marche, nei reparti Covid erano ricoverati 117 pazienti in area medica e 3 in terapia intensiva. Nell’ultima settimana i ricoveri complessivi sono scesi del 22,6%, passando da 155 a 120, anche se purtroppo al saldo negativo contribuiscono anche i decessi: ieri altri sei, pazienti dai 62 agli 86 anni di età.


Tutt’altra storia, comunque, rispetto a un anno fa, quando le Marche erano in zona gialla, uscivano da un’ondata alimentata dalla variante alfa e non avevano ancora la protezione di una campagna vaccinale di massa, visto che a maggio la campagna di profilassi era riuscita a coprire soltanto i più anziani e fragili. Il 13 maggio dell’anno scorso, pur con una diffusione del virus sei volte inferiore a quella attuale spinta da Omicron 2, nei reparti Covid c’erano 336 pazienti, 50 dei quali in terapia intensiva, con un’occupazione del 26% dei posti totali in area medica e del 25% in rianimazione.


Adesso i marchigiani contagiati da Sars-Cov-2 che hanno bisogno di ricovero ospedaliero sono 2 volte e mezzo di meno e la saturazione per Covid dei reparti è bassissima in terapia intensiva (1,3%) e comunque sotto i limiti di guardia in area medica (11,7%).


Merito senz’altro della campagna vaccinale. Nelle Marche, secondo l’ultimo report settimanale della fondazione Gimbe, la percentuale di popolazione over 5 anni che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari all’8,1% (media Italia 7%), ma la quota di immunizzati sale aggiungendo la popolazione temporaneamente protetta, in quanto guarita da Covid da meno di 180 giorni, pari al 6,7%.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA