Confartigianato, Emanuele Pepa al vertice: «La regione esca dall’isolamento»

Confartigianato, Emanuele Pepa al vertice: «La regione esca dall isolamento»
Confartigianato, Emanuele Pepa al vertice: «La regione esca dall’isolamento»
di Franco Limido
3 Minuti di Lettura
Sabato 15 Gennaio 2022, 09:43

ANCONA  - Una lunga storia imprenditoriale di famiglia e l’orgoglio di aver saputo costruire e innovare sulle radici della tradizione. È Emanuele Pepa, 50 anni, sposato, due figli, imprenditore di Recanati, il nuovo presidente regionale di Confartigianato Marche. Ha iniziato a lavorare nell’azienda di famiglia “Pepa Trasporti” dal 1992, fondata nel 1953 dal nonno Armando sviluppata prima dal padre Sergio e poi con il grande apporto dei due fratelli Daniele e Marco danno vita a “Pepa Group”attivo in diversi settori: trasporti specializzati, eccezionali, sollevamenti, deposito di magazzini e logistica.

 
Ai lavori congressuali è seguita la parte pubblica dell’assemblea di Confartigianato Marche: “Economia, imprese, territorio, responsabilità”, coordinata dal segretario regionale Giorgio Cippitelli. In collegamento in apertura il presidente nazionale di Confartigianato Marco Granelli: «Occorre ricalibrare le politiche di sostegno al sistema produttivo - ha detto Granelli,  per rispondere alla situazione di elevata incertezza provocata dalla recrudescenza della pandemia, dalla forte crescita dei costi energetici e dalla costante difficoltà di approvvigionamento delle materie prime».

Sono intervenuti monsignor Angelo Spina Vescovo Metropolita di Ancona-Osimo, Francesco Acquaroli Presidente Regione Marche, Filippo Saltamartini Assessore alla sanità, il prof. Gian Luca Gregori rettore dell’Università Politecnica delle Marche, Pietro Marcolini presidente Istao. In collegamento il prof. Aldo Bonomi direttore del Consorzio Aaster. «Sono orgoglioso, ha detto il neo presidente di Confartigianato Marche Emanuele Pepa di ricoprire questo incarico e rappresentare le nostre imprese nel territorio Regionale. Massimo sarà il mio impegno per lo sviluppo del sistema produttivo della nostra Regione». Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, trattenuto a Roma per impegni istituzionali, ha inviato un video per salutare i presenti. 


Ha parlato di azioni, sviluppo, valori e futuro il neopresidente Emanuele Pepa nel suo intervento che coniuga anima e impresa, valori, famiglia, futuro e sviluppo. «Naturalmente non manca la ricerca di un costante e proficuo dialogo con la Regione e una richiesta fra tutte: vogliamo una regione meno isolata con interventi sulle infrastrutture: aeroporto, porto, interporto, terza corsia A14, trasversali, cercando di mettere a disposizioni mezzi e opportunità di crescita. Dobbiamo aiutare i nostri imprenditori penalizzati fortemente dalla pandemia, promuovere il turismo, la cultura. Dobbiamo creare opportunità e continuare ad investire sul nostro made in Italy». Emanuele Pepa succede a Giuseppe Mazzarella al quale sono andati i più sentiti ringraziamenti per il lavoro svolto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA