Marche, chiudono le mense dei vigili
del fuoco: «A rischio i posti di lavoro»

Chiudono le mense dei vigili
del fuoco nelle Marche:
«A rischio i posti di lavoro»
ANCONA – Dal prossimo primo gennaio chiuderanno le mense di molti distaccamenti dei vigili del fuco delle Marche, i sindacati lanciano l’allarme occupazione.
I sindacati di categoria  Filcams Cgil e Fisascat Cisl contestano il nuovo appalto di affidamento del servizio di ristorazione nelle caserme dei Vigili del Fuoco della regione Marche: “Con la chiusura prevista dal prossimo 1° Gennaio delle cucine nei distaccamenti di Urbino, Fano, Fabriano, Jesi, Civitanova Marche, Fermo e San Benedetto del Tronto prevista dal capitolato, a fronte del venir meno di un importante servizio per i nostri Vigili del Fuoco, si sono di fatto create le condizioni per il licenziamento di 12 operatrici a fronte di 25 addetti complessivi in ambito regionale. Contestiamo fortemente l’impostazione dell’amministrazione appaltante che nella logica del risparmio a tutti i costi, che ormai condiziona tutti gli appalti sia pubblici che privati, ha deciso di ridimensionare fortemente il servizio di ristorazione per una categoria importante quale quella dei Vigili del Fuoco e, cosa che alle scriventi organizzazioni sindacali della categoria dei servizi preme ancor di più, ha creato le condizioni per lasciare a casa 12 lavoratrici che, in alcuni casi, sono occupate da anni nelle cucine dei Vigili del Fuoco che ora verranno chiuse”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 28 Dicembre 2017, 18:33 - Ultimo aggiornamento: 28-12-2017 18:33

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO