Autostrada A14, mini tregua per i cantieri: ecco quando la manutenzione verrà sospesa. E si torna a parlare di terza corsia

Venerdì 4 Giugno 2021 di Andrea Taffi
A14, una situazione ancora difficile

Una microtregua a giugno in A14 per i cantieri delle gallerie (con recupero, però, dei giorni persi a luglio) ma soprattutto, udite udite, il progetto di fattibilità per la terza corsia a Sud. La notizia scaturisce dalla nebulosa in cui il progetto di fattibilità per la strada a scorrimento veloce era piombato in inverno. Dopo che a settembre l’allora ministra della Infrastrutture De Micheli aveva ufficialmente chiesto l’intervento di Aspi per ragionare in termini concreti sul prolungamento della terza corsia nelle Marche, a febbraio l’assessore Baldelli, a domanda sul punto, si era sentito rispondere che dal ministero non c’erano impegni formali e quindi, purtroppo, era impossibile procedere.

 

Nessuno smentì quel passaggio a vuoto che a palazzo Raffaello destò molto stupore. Ieri nelle more della trattativa per il nuovo caos in cui è ripiombato il tratto da Pedaso fino a Montesilvano, Aspi ha comunicato - si legge nell’ultima riga della nota - di voler portare avanti «l’impegno assunto con il Ministero concedente nell’elaborare uno studio di fattibilità relativo al potenziamento della A14 a partire da Porto Sant’Elpidio». 


Sarebbe proprio questa la vera notizia della storia. Emerge nel quadro della rimodulazione dei lavori di manutenzione per le gallerie della A14 da Pedaso fino a Montesilvano. I lavori, iniziati nel mese di marzo interessano 9 gallerie e vedono impegnati circa 300 operatori che lavorano in turni continuativi sette giorni su sette. Il transito è sempre garantito con una corsia per senso di marcia sulla galleria opposta a quella interessata dai lavori, attraverso l’installazione di scamb di carreggiata. Cantieri che però hanno creato caos e code chilometriche. E quindi? «Considerato l’aumento dei flussi di traffico previsto per la seconda metà del mese di giugno - si legge in una nota - ilministero e la concessionaria hanno illustrato i correttivi al programma individuati per migliorare la percorribilità delle tratte interessate dai lavori durante i fine settimana, con la sospensione dei lavori a partire dal week end del 18-20 giugno. La programmazione dei cantieri verrà ricalibrata proseguendo le lavorazioni esclusivamente durante i giorni feriali anche per parte del mese di luglio».


Il passo avanti di avere i weekend liberi da cantieri si abbina anche a un’altra concessione che appare interessante. Autostrade per l’Italia ha infatti confermato la «piena disponibilità a valutare, in condivisione con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, un programma di agevolazioni del pedaggio de definire secondo puntuali analisi e proiezioni dei flussi sulle singole tratte interessate dai cantieri e in attesa del lancio di una App in corso di sviluppo da parte di Free to X, società del Gruppo Aspi, che consentirà la lettura automatizzata dei tempi di percorrenza e, quindi, la possibilità di attribuire in modo conseguente sconti sui pedaggi».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA