Arca apre a Monsano, scattano 15 assunzioni: inaugurazione prevista per il 15 marzo

Venerdì 26 Febbraio 2021
Arca apre a Monsano, scattano 15 assunzioni: inaugurazione prevista per il 15 marzo

ANCONA  - Decidere di aprire quando tutto intorno è fermo. Arca sfida il limbo della pandemia passando per le Marche, con un nuovo cash&carry a Monsano. Dal 15 marzo. Il quarto in questa terra orlata di Adriatico, dopo Pesaro, Fano e Senigallia. Fondata nel 1972 a Cesena, l’azienda che opera nel mondo della grande distribuzione, con punti vendita al dettaglio - sotto le bandiere Famila, Famila Market e A&O - e all’ingrosso, non cede alle spallate dell’emergenza sanitaria. «Nonostante le difficoltà del periodo, proseguiremo nel progetto di espansione». Parola di Giovanni Baldacci. 

Presidente, coraggio o tenacia? 
«Direi che è importante sottolineare che questo nuovo inizio è un segno positivo anche per il tessuto economico locale, poiché saranno chiamate a lavorare 15 persone tra impiegati e addetti». 

 


Qual è il motivo per cui tornate a scegliere le Marche? 
«Siamo orgogliosi di questa inaugurazione a Monsano. La nostra società è molto legata a tutto il vostro territorio. Da anni siamo presenti con 13 attività a marchio Famila e C+C Cash&Carry. La conferma che qui stiamo lavorando bene».


Un effetto traino generato da? 
«Questa è una regione bellissima con il mare a pochi chilometri dalle colline e quindi con un grande potenziale turistico. In particolare, il nuovo punto vendita è strategicamente vicino al Conero, uno dei luoghi più incantevoli dell’Adriatico e, per questo, molto frequentato. È una zona che conosciamo bene, dove tante sono le attività commerciali che lavorano: bar, ristoranti, piccoli e grandi alberghi, stabilimenti balneari». 


Una ricchezza messa a dura prova. 
«Puntiamo sul fatto che questo settore possa riprendere la propria corsa e noi saremo pronti a metterci al fianco di chi crederà nella ripartenza».


Nell’ultimo anno molte cose sono cambiate nel commercio, soprattutto nel segmento al quale per vocazione vi rivolgete. Eppure non si retrocede d’un passo. 
«Per quanto ci riguarda, nell’anno che si è appena chiuso abbiamo registrato andamenti contrastanti. Com’era prevedibile i Cash&Carry, che si rivolgono a ristoranti, alberghi e catering, hanno fatto registrare una flessione. Seppure modesta. Un quadro generale che tuttavia, nonostante le difficoltà, ci ha fatto proseguire nel progetto della nuova apertura». 


Quali sono i vostri principali punti di forza?
«L’elevata specializzazione dei nostri assortimenti e la massima profondità nelle categorie: referenze, formati, marche. Ma vorrei aggiungere un dettaglio che è il segno dei tempi». 


Prego. 
«Nel nuovo centro di Monsano sarà attivo il servizio di spesa online. Sarà sufficiente collegarsi a www.arca-shop.it, riempire il carrello virtuale e poi pagare e ritirare la merce nel punto vendita. Un sistema che s’è dimostrato vincente in questo periodo, in cui tutti cercano di ridurre i contatti, e che in futuro permetterà di velocizzare gli acquisti».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA