Due edifici a rischio a Sassoferrato: sfollati nella Residenza Mam's

Due edifici a rischio a Sassoferrato: sfollati nella Residenza Mam's
Due edifici a rischio a Sassoferrato: sfollati nella Residenza Mam's
di Véronique Angeletti
3 Minuti di Lettura
Martedì 20 Settembre 2022, 05:15

SASSOFERRATO - Con l’arrivo del Centro di unità locale di crisi si accelerano le verifiche di stabilità degli edifici. Ieri mattina i vigili del fuoco si sono concentrati su due palazzi di via Battisti, dal numero 37 al 47, sul lato sinistro del fiume. Ci vivono 5 famiglie e sono sedi di 3 negozi, dell’ufficio di un geometra, dello studio di un dentista, di uno studio d’ingegneria.

Emessa un’ordinanza di non fruibilità degli edifici, lo scopo è accertare che la violenza della corrente non abbia intaccato le fondazioni. L’indagine è in corso, potrebbe essere completata domani mattina. Per chi non ha trovato alloggio da parenti ed amici, il Comune mette a disposizione la Residenza creativa nel Mam’s. Anche sul piano della viabilità, si procede a passo spedito. Ruspe e gru sono al lavoro per togliere dalle strade il fango e la melma di frane e smottamenti. Su quelle comunali al lavoro i mezzi e gli uomini di tante aziende edili e agricole. Sulla Provinciale gli uomini del reparto operativo di Ancona, ipotizzata entro dopo domani la riapertura del tratto di Monterosso Stazione della Sp16 Pergola-Sassoferrato. Come si procede velocemente nelle delicate operazioni di ripescaggio delle carcasse delle auto trascinate dalla furia delle acque nell’alveo del fiume. Rimangono solo alcune, quelle incastrate in zone impervie o dove è richiesto particolare perizia. 

L’incontro

Ieri il sindaco Greci, la vice Lorenza Varani e l’assessore alle frazioni Lucio Polverari hanno incontrato la comunità di Cabernardi per illustrare le vie alternative per uscire del paese e come si riorganizza il trasporto scolastico. I 250 residenti non possono transitare sulla Sp48 per raggiungere Sassoferrato e San Lorenzo in Campo e non possono passare per Percozzone per raggiungere Pergola. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA