Nelle Marche esperimento
per Agrinido e servizio anziani

Domenica 27 Dicembre 2015
Nelle Marche esperimento per Agrinido e servizio anziani

ANCONA - Imprese agricole e sociale insieme nelle Marche. Prosegue la sperimentazione del modello di Agrinido e prende il via il progetto «Longevità attiva in ambito rurale». Su proposta dell'assessore all'Agricoltura Anna Casini, la giunta regionale ha approvato la proroga della convenzione per l'attività di coordinamento pedagogico unitario del progetto educativo per l'infanzia con la Fondazione Chiaravalle Montessori, e lo schema di Accordo di ricerca con l'Inrca per l'elaborazione di un format di servizi per la popolazione anziana in ambito rurale.

«Tra le scelte che caratterizzano la politica agricola regionale - osserva Casini - c'è il Rurale sociale, di cui il progetto Agrinido di qualità è un elemento essenziale. L'esperienza pilota dell'agrinido di Pievebovigliana, partita nel gennaio 2012, è stata una delle prime in Italia. Oggi nelle Marche gli agrinido sono 5, esempio di eccellenza per tutte le altre regioni.

Il successo ottenuto ha spinto a proseguire su questa strada in modo deciso e allargare l'impegno per la valorizzazione dell'impresa rurale come fornitrice di servizi sociali e di welfare locale non solo in favore dell'infanzia». «Proseguiremo - annuncia l'assessore- con progetti per la residenza degli anziani, per il trattamento di disabilità e per altre situazioni di disagio, estendendo così quel ruolo sociale dell'azienda agricola che intendiamo sempre più incentivare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA