Toh, guarda che succede. Da oggi parte il super sito dell’aeroporto Sanzio. Ma il ritardo non si cancella

Martedì 8 Giugno 2021 di Maria Teresa Bianciardi
L'aeroporto Sanzio

Certe volte il caso gioca strani scherzi, specie agi scarsi. E stavolta nel mirino - suo malgrado - c’è finito l’aeroporto Sanzio con quel sito congelato ai voli pre Covid e mai aggiornato, dove sono rimasti incagliati i turisti desiderosi di prenotare destinazioni per dimenticare il tunnel del virus.

 

Il Corriere Adriatico di ieri ha evidenziato la contraddizione di uno scalo privatizzato con tante affascinanti nuove rotte avviate all’inizio di giugno e il contemporaneo e comico mancato aggiornamento del sito che, mai come in questo periodo, dovrebbe essere tecnologicamente un passo avanti agli altri (figurarsi).

Nel dubbio ci ha pensato l’aeroporto di Rimini a insegnare alle Marche la strategia della comunicazione e dell’offerta turistica. Ma toh, guarda un po’ il caso: a poche ore dalla nostra inchiesta, la società che gestisce il Sanzio ha annunciato l’attivazione - da oggi - del nuovo sito www.ancona-airport.com, con tanto di scuse «ai passeggeri per il protrarsi del periodo di preparazione al lancio» causata dalla rivisitazione «ex novo del layout, delle features e dei collegamenti connessi». Un lavorone, non c’è che dire. Peccato arrivi con otto giorni di ritardo (ad essere buoni) e senza un minimo lancio pubblicitario. Insomma dalle uova scadute alla frittata. E speriamo che il Sanzio se la cavi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA